Archivio

350 fisici di tutto il mondo a convegno a Catania per la Conferenza Internazionale “Nucleus-Nucleus”

A cura di Ornella Fichera

Il Sindaco di Catania Enzo Bianco ha dato il benvenuto della città, nell’aula magna del Dipartimento di Fisica ed Astronomia dell’Università, a 350 tra i più importanti fisici provenienti da ogni parte del mondo. Questi parteciperanno alla 12esima conferenza internazionale Nucleus-Nucleus in corso a Catania fino al 26 giugno.
Durante i saluti iniziali con il Rettore Giacomo Pignataro e il Presidente del congresso, il prof. Claudio Spitaleri, Bianco ha sottolineato come «Da qualche decennio Catania punti il suo futuro sulla ricerca e sull’innovazione. Con l’Università e alcune aziende fortemente innovative abbiamo puntato su un progetto ambizioso definito Etna Valley, che ancor oggi vogliamo portare avanti convinti come siamo che anche nel Sud Italia lo sviluppo sia legato all’intelligenza delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi».
Bianco ha attestato la sua stima nei confronti del mondo della fisica, raccontando di come, finito il liceo, si trovò a un bivio, dovendo scegliere se studiare Fisica nucleare a Pisa o, come poi fece, Legge a Catania, impegnandosi anche nel governo della cosa pubblica.
«Potete dunque immaginare – ha detto – quanta considerazione e stima abbia sempre avuto per il vostro lavoro, le vostre ricerche, la vostra missione. Anche per questa ragione sono felice che Catania ospiti un appuntamento così importante, che ha finora avuto per sedi grandi capitali mondiali come Mosca, Rio de Janeiro, Pechino. Di questo ringrazio il prof. Claudio Spitaleri che, oltre a rappresentare una grande autorità scientifica nel mondo accademico italiano, è stato un formidabile organizzatore. Voglio ringraziare anche tutti voi e augurarvi un buon soggiorno a Catania, città accogliente e simpatica. E avrò piacere di mostrarvi, giovedì, il Palazzo degli elefanti, gioiello barocco sede del Municipio».
Durante la conferenza si discuterà n ampio spettro di temi con una notevole enfasi sulla fisica nucleare applicata, alla medicina e alla produzione di energia, e sulla fisica nucleare di base, ossia astrofisica nucleare, fissione nucleare, fusione nucleare e struttura nucleare.

a

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto