Politica

A Biancavilla una sede distaccata del Liceo Artistico di Catania L’ok della Giunta Glorioso: “ampliamo l’offerta formativa”

 

 Dal prossimo anno scolastico, Biancavilla potrà avere un nuovo indirizzo di scuola superiore, il Liceo Artistico. Ad annunciarlo è il sindaco Pippo Glorioso, dopo la riunione di Giunta che, questa mattina, ha dato il via libera alla stipula della convenzione con il liceo artistico statale “Emilio Greco” di Catania e l’istituto comprensivo “Antonio Bruno” che ospiterà le classi, in aule già individuate.

Si tratta di una novità significativa nel panorama della scuola e della formazione nel territorio, nata grazie al lavoro sinergico tra l’Amministrazione comunale e i due Istituti scolastici. In particolare, la scuola “Bruno” ha avviato un’indagine interna tra alunni e genitori ed è emerso un significativo interesse per l’attivazione dell’indirizzo artistico a Biancavilla. Già lo scorso anno, tra le due scuole è nata una collaborazione su diverse attività che hanno visto impegnato un numero considerevole di alunni biancavillesi.

L’Amministrazione comunale ha acquisito, con atti ufficiali, la disponibilità di entrambe le scuole e, questa mattina, ha formalizzato il proprio parere favorevole.

I dettagli del nuovo progetto formativo verranno forniti più avanti, quando verrà firmata la convenzione volta ad assicurare servizi e didattica di qualità per tutti gli studenti.

In ogni caso, sarà un progetto sperimentale, diretto ad ospitare nuove classi di Biennio che si verranno a formare nei prossimi mesi, in base alle richieste degli studenti.

L’iniziativa è volta ad eliminare anche i disagi negli spostamenti a Catania che, spesso, comportano sacrifici, anche di natura economica, per le famiglie.

In ogni caso, nulla cambierà per coloro che già frequentano il liceo, nella sede di Catania, come anche nel trasporto scolastico con i mezzi della Ferrovia Circumetnea: l’abbonamento rimarrà gratuito e a carico del Comune per tutti.

“Ampliamo l’offerta formativa e diamo un’opportunità di studio in più ai ragazzi del nostro territorio. – spiega il sindaco Pippo Glorioso – Noi sentiamo il dovere di sostenere il diritto allo studio e di potenziare il ventaglio di indirizzi di scuola superiore nella nostra città, segno di un territorio ampio che si organizza, che cresce e che non vuole restare

In alto