Archivio

A Palazzo Chigi il “Patto per la città metropolitana” tra il Governo e Catania – di Ornella Fichera

Riunione a Palazzo Chigi tra il sindaco di Catania Enzo Bianco e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti: al centro dell’incontro il “Patto per la città metropolitana” tra il Governo e Catania, che consentirà di velocizzare le procedure per la realizzazione di opere che puntino allo sviluppo economico e sociale del territorio catanese, un territorio al quale l’Esecutivo guarda con molto interesse per le sue grandi potenzialità e per la capacità dimostrata di saper fare squadra.
Il “Patto” mette al centro della pianificazione i nodi infrastrutture e mobilità, sicurezza antisismica e idrogeologica, turismo, scuola e formazione. Il documento ufficiale dovrebbe essere sottoscritto da Governo e Amministrazione entro il 30 dicembre di quest’anno.
Un’unica cabina di regia consentirà di gestire, senza disperderle, risorse di varia provenienza: Pon, Por, incrocio tra i due e altri fondi. Il coordinamento dalla presidenza del Consiglio consentirà di velocizzare le procedure. Ma l’obiettivo più ambizioso è quello di non limitarsi ad avviare la progettazione, bensì seguire passo dopo passo l’opera fino alla completa realizzazione, dopo averne fissato con i Cis (Contratti istituzionali di sviluppo) compiti e crono-programma.
Nel corso dell’incontro Bianco ha illustrato le potenzialità e i punti di forza di Catania e del suo territorio, ha parlato della necessità per l’aeroporto di Catania di avere la seconda pista, dell’importanza dello sviluppo della metropolitana cittadina e di quella di superficie della zona jonica, ma anche delle opere per completare la rete fognante e le realizzazioni per la messa in sicurezza idrogeologica.
Grande attenzione, nel progetto complessivo del “Patto con la città” di Catania, è stata data alla formazione e all’Università: si è parlato della Scuola superiore a Librino, dei progetti per l’edilizia scolastica e del possibile sviluppo di un grande campus universitario, che potrebbe diventare un centro d’attrazione dell’intero bacino del Mediterraneo.
Illustrato, infine, il progetto dell’Agenzia di Sviluppo locale “Vulcano” guidata da Pasquale Pistorio, che darà supporto alle aziende del territorio perché si mettano in rete puntando sull’innovazione e sui mercati esteri.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto