News

Acicatena: presentate le quattro Case dell’acqua. La settimana prossima l’inaugurazione

casa dell'acqua acicatena

Riceviamo e pubblichiamo integralmente – Oggi nella Sala Giunta del Comune di Aci Catena il sindaco Maesano e il direttore – delegato della Telereading Srl, Giuseppe Mammana, hanno illustrato il progetto, che si inserisce all’interno del servizio di efficientamento della rete idrica comunale, avviato dal Comune in partenariato con la società.

Un totale di 600.000 litri di acqua erogata, con 16.000 chili di plastica in meno, pari a 400.000 bottiglie all’anno  che non dovranno essere smaltite; 46.000 litri di petrolio per produzione e trasporto che saranno risparmiati,  50.000 chili di CO2 che non verranno immessi nell’atmosfera, 90.000 euro di risparmio rispetto al costo dell’acqua minerale imbottigliata.

Sono questi i risultati annuali dell’installazione delle Case dell’acqua, un corrispettivo moderno della fontana pubblica che in più, però, erogano acqua refrigerata, liscia o gassata.

“Oggi –ha detto il sindaco Ascenzio Maesano in conferenza stampa – presentiamo quattro Case dell’acqua all’interno di un progetto che originariamente ne prevedeva due, proprio per dare un servizio alla cittadinanza quanto più capillare possibile. Inoltre anche gli abitanti di Vampolieri e San Nicolò, che non sono collegati all’acquedotto comunale, ma che sono residenti ad Acicatena, avranno la stessa possibilità degli altri di utilizzare gli erogatori. Proprio in questi giorni partiranno le lettere informative per gli utenti nelle quali sono spiegati costi e modalità del servizio”.

Le Case dell’acqua saranno installate in via Candela angolo via Rifiano, in via Vittorio Emauele a Cubisia, in via Santi Bonaccorsi a San Nicolò, e ad Aci San Filippo in via Leonardo Sciascia.

“Si tratta del corollario di un progetto più ampio, ha spiegato Giuseppe Mammana, direttore – delegato della Telereading Srl, che si inserisce all’interno del servizio di efficientamento della rete idrica comunale, avviato dal Comune in partenariato con la nostra società. Nello specifico Acicatena fa un salto in avanti e diventa modello di efficienza ed efficacia, non soltanto perché il numero di erogatori installati è sensibilmente più alto di quelli dei territori vicini, ma anche perché attraverso un progetto di spending review, che mira a ridurre i costi del servizio e a attivare il pagamento secondo i consumi effettivi, il Comune si allinea alle normative europee vigenti”.

Per ciò che riguarda nello specifico le Case dell’acqua, il servizio sarà erogato attraverso una card attraverso cui il cittadino potrà usufruire gratuitamente di 14 litri di acqua naturale refrigerata alla settimana. Oltrepassata questa soglia l’acqua verrà erogata a 4 centesimi a litro.

“Sono tariffe inferiori a quelle previste da Federutility, spiega Mammana, che conta una media nazionale di 5 centesimi. L’acqua gasata refrigerata, invece, avrà un costo di 6 centesimi al litro, cifre comunque ben al di sotto di quelle necessarie per acquistare l’acqua in bottiglia”.

Le Case dell’acqua saranno aperte dalle 4 alle 2, quindi praticamente H24 e nell’orario di chiusura, scelto nelle ore notturne per limitare al minimo i disagi, avverrà la sanitizzazione automatica.

Per tutto il primo mese personale della Telereading sarà presente presso le Case dell’acqua per agevolare la cittadinanza nell’utilizzo del servizio.

La prossima settimane saranno inaugurate le quattro strutture erogatrici secondo il seguente calendario:

Giovedì 18 febbraio ore 17.00, Piazzetta Cubisia, via Vittorio Emauele di fronte civico 306,  ore 17.30 parcheggio antistante la Villa comunale, via Candela angolo via Rifiano.

Venerdì  19 febbraio ore 17.00 Aci San Filippo, in via Leonardo Sciascia, nel parcheggio davanti alla scuola elementare, ore 17.30 a S. Nicolò, via Santi Bonaccorsi di fronte civico 5.

 

 

 

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto