Archivio

Adrano Calcio 1922- Belvedere Città Giardino 2-2

WP_20160313_15_09_24_Pro

 Adrano Calcio 1922 – 1) Lo Guzzo G. 2)Stancampiano 3)Romano S. 4) Compagnone A 5) Quaceci A. 6) Teriaca Gaetano 7) Pappalardo G. 8) Longo M. 9) Meta E. 10) Campilongo 11) Plumari  12) Galvagno S. 13) Pesce A. 14) Arona G. 15) Amato T.16) Cavallaro P. 17) Reina L. 18 ) Arena L. All. La Mela Giovanni

Belvedere- 1) Cerruto 2)Bongiorno 3) Saraceno 4) Zagami 5) Pasqualicchio 6) Russo 7) D’Agostino 8) Messina (C) 9) Carrabino A. 10)Fusca 11) Garofalo 12) Sessa 13) De Luca 14)Midolo 15) Piazza 16) Cardile 17) Lo Pizzo 18) D’Agostino A.  All. Nicola Bonarrivo

Terna Arbitrale: Alberto Sorbello della Sez.Acireale coadiuvato da Elvira Rizzo e Alessandro Gennuso.

Ventiseiesima giornata del campionato di Promozione girone C, contendenti con obiettivi diversi:l’Adrano deve cogliere la vittoria per mettersi al sicuro dalla zona play-out, il Belvedere invece per continuare a cullare il sogno Play-off.

Cielo parzialmente nuvoloso al Dell’Etna, fischio  d’inizio alle h.15.10, Adrano in tenuta Bianca, Belvedere in Blu.

min.8 , Longo in dribbling sulla fascia sinistra è fermato fallosamente: punizione-cross, ma l’arbitro ferma il gioco per fallo in attacco;

min. 11, Compagnone lancia per Meta in fuorigioco;

min. 14, angolo per il Belvedere: batte D’Agostino, ma c’è fallo di confusione in attacco;

min. 18, punizione vicino all’out di sinistra dell’ attacco del Belvedere: incertezza della difesa adranita, ne approfitta Zagami sotto porta per la rete dell’1-0;

min. 21, Plumari subisce fallo, punizione di Campilongo respinta corta, tira Compagnone, protesta per presunta fallo di mano, ammonito Quaceci;

azione sull’out di destra di Meta: palla in calcio d’angolo;

min 24, tiro velleitario di Fusca da fuori area ampiamente a lato;

min 25, Meta contro tutti, triplicato si procura un corner: batte Campilongo, poi c’è un cross di Romano per Teriaca che controlla, si gira e lascia partire un tiro che va fuori alla sin di Cerruto;

min 32, Stancampiano azione penetrante con tiro sul  primo palo respinto dal portiere siracusano; sul calcio d’angolo successivo Longo di testa mette fuori;

min 34, ammonito Bongiorno del Belvedere per fallo tattico;

min 35, cross dalla sinistra di Plumari, testa di Teriaca che mette la palla di poco a lato;

min 43, punizione-cross: batte Campilongo, respinge corto la difesa, ci prova Compagnone, ma il tiro per poco non si trasforma in assist per Longo;

min 48, punizione di Pasqualicchio per Garofalo che spizza di testa e la palla s’infila all’angolo destro difeso da Lo Guzzo non incolume da responsabilità 0-2;

 

 

min 50, fine primo tempo: Belvedere bravo a sfruttare le incertezze difensive di un Adrano che però sotto il profilo della costruzione del gioco non ha affatto demeritato, anzi sprecato in attacco per troppa foga.

Secondo tempo: Inizio h. 16.15, per L’Adrano entra Cavallaro e Arena escono Plumari e Pappalardo;

al min 6, Teriaca subisce un ponte di un avversario siracusano e stramazza malamente al suolo;

al min 7, rigore per L’Adrano: tira Arena che spiazza il portiere Cerruto, rete dell’1-2 che riapre la contesa;

al min. 9, reazione rabbiosa del Belvedere che si concretizza con un tiro velenoso di Zagami che da il brivido del goal;

al min.15, Meta con la forza si fa largo e tira: purtroppo troppo centrale così il portiere Cerruto sventa il tiro con i pugni;

al min. 17, l’arbitro espelle il tecnico Bonarrivo e un assistente della panchina siracusana;

al min.24, punizione a giro di Fusca che sfiora il palo;

al min.27, Teriaca lascia partire un tiro spiovente da fuori area che è deviato in corner;sulla successiva azione  nulla di fatto;

al min.29, Meta goal: staffilata imparabile che sancisce il 2-2, rimonta terminata!

Al min.32, esce D’Agostino entro Midolo;

al min 35, Meta recupera e la mette per il giovanissimo Cavallaro che si divora la clamorosa occasione del sorpasso;

nemmeno un minuto e ancora L’Adrano che pigia sull’accelleratore: Campilongo tira da fuori area e colpisce il palo;

al min.43, ennesimo svarione della difesa adranita: Carrabino a tu per tu con Lo Guzzo che compie il miracolo e salva dalla beffa la formazione ospite;

al min 45, l’arbitro assegna 4 minuti di recupero, per il Belvedere esce  Messina entra d’Agostino;

al min 46, c’è una punizione-cross  di Pasqualicchio che viene finalizzata con un debole tiro preda facile del portiere Lo Guzzo;

al min 48, l’Adrano si divora il goal che sarebbe valso l’intera posta in gioco: l’assist è del combattivo Arena per Longo che a tu per tu con il portiere del Belvedere mette alto sulla traversa.

È stata una partita gradevole: la sensazione finale è che l’Adrano dopo aver rischiato di perderla si deve mangiar le mani per non averla saputa portare dalla propria parte; in ogni caso oggi non si è affatto vista la differenza in classifica tra le due squadre.

Pietro Benina

FormatFactoryIMG_20160313_162307 [Dimensioni originali]

 

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto