Cronaca

Adrano, “Giro d’Italia” a rischio?

Giro d'Italia_Adrano

ADRANO – Si tratta di voci di piazza che si rincorrono da alcuni giorni, ma che al momento non trovano alcuna conferma ufficiale.

Secondo alcuni il “Giro d’Italia 2017” potrebbe subire una variazione di percorso nel comune di Adrano a causa delle condizioni in cui versa l’asfalto nelle strade che saranno attraversate dai ciclisti della centesima edizione della “corsa rosa”.

Tombini e caditoie risultano sottomessi rispetto alla linea di strada e in diversi punti l’asfalto risulta usurato o fortemente frammentato, con buche profonde anche diversi centimetri (vedi foto in copertina). 

Secondo i documenti ufficiali, i ciclisti giungeranno durante la quarta tappa (Cefalù – Etna, si correrà il 9 maggio) da Bronte a Biancavilla passando per le strade di Adrano: arrivando dalla SS 284 gli atleti si immetteranno in via Vittorio Emanuele, piazza Sant’Agostino, via Cappuccini e via Casale dei Greci, da cui si immetteranno nel viale dei Fiori (Biancavilla). 

Le cattive condizioni dell’asfalto potrebbero causare fori alle gomme delle biciclette, ma anche incidenti. Per questa ragione l’attenzione sulle condizioni delle strade è altissima. 

Dal canto suo l’amministrazione comunale potrebbe correre ai ripari: il 28 aprile sono stati affidati dei lavori di manutenzione stradale ad una ditta di Belpasso per un importo complessivo di circa 16mila euro (ribasso del 37% rispetto alla cifra stanziata).

Da capire se le strade coinvolte dai lavori saranno proprio quelle attraversate dal Giro d’Italia, intanto in molti collegano proprio all’evento sportivo i lavori avviati sulla SS 284 nel tratto Adrano – Biancavilla: si sta già predisponendo un eventuale percorso alternativo?

Alcuni finanziamenti sbloccati dalla Regione serviranno ad asfaltare un tratto tra Santa Maria di Licodia e Nicolosi, ritenuto non idoneo al passaggio degli atleti e i cui lavori non sono ancora cominciati. 

In passato il “Giro” non ha attraversato la Sicilia, fra le polemiche, proprio per le carenti condizioni in cui versa l’asfalto. 

 

In alto