Cronaca

Adrano, in distribuzione i mastelli per la raccolta differenziata

ADRANO – Sono in distribuzione da qualche giorno, presso il centro comunale di raccolta (noto come isola ecologica), i mastelli per la raccolta differenziata.

I contenitori, di quattro colori diversi, verranno distribuiti a tutte le famiglie semplicemente indicando il nome del titolare della tassa sui rifiuti (non viene fatta distinzione tra chi è in regola con i pagamenti e chi non lo è).

Ad ognuno dei quattro mastelli è associato un codice a barre unico, che verrà quindi legato all’utente. Questo permetterà, in futuro, di pesare e quantificare i rifiuti prodotti da ogni nucleo familiare, cosi da rendere applicabile la tariffa puntuale (paghi per quello che produci). 

Cosi come è visibile dalle foto, i mastelli sono tutti di colore diverso: bianco per la carta, giallo per la plastica, marrone per i rifiuti organici e grigio scuro per i rifiuti non riciclabili. A questi, si somma il mastello di colore verde già distribuito alcuni mesi fa che viene utilizzato per la raccolta di vetro e lattine. 

La distribuzione di questi contenitori, possibile grazie alla collaborazione della New Sistem Service (l’azienda che attualmente si occupa della raccolta dei rifiuti nel comune etneo), arriva in un momento positivo dal punto di vista dei risultati: nella seconda metà di maggio e nel mese di giugno 2018, grazie al nuovo calendario che reintrodotto la raccolta dei rifiuti organici,  la raccolta differenziata si è attestata sopra il 50%. Un dato più che incoraggiante se si pensa che storicamente non si era mai andati oltre il 22%. 

Passi in avanti che hanno permesso di evitare, per il momento, anche l’invio di rifiuti all’estero, cosi come accadrà per tutti i comuni siciliani che non hanno raggiunto il 35% di raccolta differenziata. Motivo di doppia soddisfazione, dunque, per l’ufficio comunale che coordina il servizio con tutte le difficoltà del caso.

Ovviamente non sono tutte rose e fiori: un gruppo di cittadini incivili continua ad alimentare microdiscariche in zone strategiche del territorio comunale. Alcune in settimana sono state bonificate, altre saranno ripulite a breve. Una maggiore azione di controllo forse potrebbe arginare questo triste ed ingiustificabile fenomeno. 

In alto