Cronaca

Adrano, si è riunito il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

Adrano. Sindaco si incatena per la mancata raccolta dei rifiuti

Nella mattinata odierna, come anticipato dal Prefetto Maria Guia Federico agli amministratori locali interessati, si è tenuta una Riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso il Comune di Adrano, recentemente interessato da una recrudescenza dei reati di microcriminalità che tanta preoccupazione hanno destato nella collettività.

Al Comitato, oltre ai vertici provinciali di Questura, Carabinieri e Guardia di Finanza, sono stati invitati i sindaci dei comuni di Adrano, Belpasso, Biancavilla, Misterbianco, Motta S.Anastasia, Nicolosi, Paternò, Ragalna, Santa Maria di Licodia, individuati secondo una ripartizione del territorio provinciale in 8 macroaree omogenee connotate da problematiche comuni e vicinanza territoriale. Nel suo intervento introduttivo, il Prefetto ha precisato che la suddetta ripartizione era stata prevista per la rilevazione dell’infortunistica stradale, allo scopo di coinvolgere le risorse della Polizia locale in tale attività ed impiegare le pattuglie delle Forze dell’ordine esclusivamente nei compiti strettamente connessi al controllo del territorio.

Lo stesso Prefetto ha, inoltre, sottolineato come attraverso questa forma di sinergia interistituzionale sarà possibile conseguire quegli obiettivi in materia di sicurezza che i singoli Comuni non potrebbero raggiungere. Nei loro interventi i Sindaci hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa, in particolare per la presenza del Prefetto e del Consesso nel territorio, e assicurato massima collaborazione per il raggiungimento dei risultati da condividere anche nel delicato settore dell’ordine e della sicurezza pubblica, oggetto dell’approfondimento odierno. Nella circostanza alcuni Sindaci hanno evidenziato che sono già state sperimentate gestioni condivise di servizi comunali con risultati eccellenti. Nel corso della riunione è stata sottolineata l’importanza della implementazione e razionalizzazione degli impianti di video sorveglianza, per i quali dovrà essere creata una rete integrata accessibile a tutte le Forze di polizia che pure dovranno condividerne l’allocazione, con il coordinamento della Prefettura. Inoltre, è stato evidenziato che la sicurezza partecipata richiede il coinvolgimento delle Associazioni di Categoria, il contributo dei cittadini attraverso l’immediata segnalazione di situazioni sospette nonché interventi per il miglioramento dell’illuminazione cittadina, spesso carente. Il Prefetto ha concluso assicurando che per monitorare le iniziative che verranno poste in essere, saranno convocate ulteriori riunioni nei Comuni di questo e degli altri comprensori territoriali.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto