Archivio

Agricoltura. CC trovano 21 lavoratori in nero, sospese tre attività

capolarato_agricoltura

capolarato_agricolturaI Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale di Catania, con l’apporto degli Ispettori del Lavoro civili e su concorde impulso del Direttore Territoriale del Lavoro, nell’ultima settimana hanno polarizzato le attività ispettive al contrasto al “caporalato” e al lavoro nero nel settore agricolo. I controlli svolti nei territori di Acireale, Aci Catena, Mazzarrone e Caltagirone hanno dato “purtroppo” ancora risultati significativi nell’emersione del “lavoro nero”, a riprova che questa pratica odiosa e vessatoria si è ormai diffusa a macchia d’olio. L’impegno dell’Arma è quello di esprimere il massimo sforzo per fare rientrare nel rispetto delle regole coloro che impegnano forza lavoro: per tutelare gli stessi  lavoratori e quegli imprenditori che seguono la via dell’osservanza, al fine di garantire una libera e corretta concorrenza. Anche in questo caso sono stati impegnati i rispettivi Comandanti delle Stazioni territoriali che hanno dato un apporto imprescindibile all’attività informativa esperita preventivamente dai militari del NIL di Catania. Organizzati i servizi, gli operanti si sono presentati nelle aziende agricole, riscontrando  quanto segue:

– In una prima azienda, nell’agro di Mazzarrone, sono stati sorpresi in attività di   manutenzione delle  serre 15 lavoratori in nero su 15 presenti, tutti italiani;

  • in una seconda azienda, nell’agro di Caltagirone, sono stati individuati in attività di cura delle viti 3 lavoratori in nero su 3 presenti (due rumeni e un bulgaro);
  • in una terza azienda, nell’agro di Aci Catena, è stato trovato, intento in attività di concimazione di alcune piante, 1 lavoratore in nero su 3 presenti, tutti

Pertanto, non essendoci possibilità di compromissione dei raccolti, tutte e tre le aziende sono state sottoposte a sospensione dell’attività imprenditoriale, con conseguenti multe di 1.950 euro per ogni sospensione e una maxi sanzione di 4000 euro per ogni singolo lavoratore scoperto in nero, oltre alle sanzioni per le giornate  lavorative in nero dichiarate dai lavoratori a verbale sul posto. Altri 2 lavoratori in nero sono stati sorpresi  in altre 2 aziende ispezionate.

Nel complesso sono state:

– Controllate 6 aziende prevalentemente dedite alla raccolta di uva;

– scoperti 21 lavoratori in nero su 27 posizioni lavorative vagliate (18 italiani, 2 rumeni, 1 bulgaro);

– sospese 3 attività imprenditoriali;

– elevate della sanzioni amministrative per 120.000 euro.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto