Eventi

Al Castello Ursino, tra acrobazie e musica, va in scena “Sconcerto d’Amore”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente

È in arrivo un’ondata di colori, magia, musica, acrobazie e meraviglia, martedì 23 agosto in Piazza Federico di Svevia, con lo spettacolo gratuito “Sconcerto d’Amore” dei musicisti-acrobati bolognesi Nando e Maila. Una Preview del Festival Ursino Buskers 2016.  

L’Associazione culturale Gammazita, ad un mese dallo start ufficiale del Festival Ursino Buskers, che si svolgerà dal 16 al 18 settembre nel quartiere di San Cristoforo, lancia la campagna di autofinanziamento della terza edizione di Ursino Buskers offrendo un grande spettacolo, gratuito, a tutta la città.

<<Ursino Buskers 2016 sta per arrivare e se vi abbiamo promesso tante novità, per questa terza edizione, perché attendere settembre? Cominciamo con il botto sin da subito!>>, così  gli attivisti dell’Associazione lanciano sui social lo spettacolo che si svolgerà  martedì 23 agosto per la Seconda Festa di Autofinanziamento  Ursino Buskers 2016, “Sconcerto d’Amore”, con le acrobazie musicali di una coppia di attori, musicisti, acrobati in dis-accordo, della Compagnia bolognese Nando e Maila. Si comincia proprio di fronte al Castello Ursino, nella stessa incantevole postazione che durante il Festival ospita artisti provenienti da tutto il mondo e il Gran Galà conclusivo dei tre giorni di festa.  Ci sarà da ridere di gusto. Ma ridendo, di cuore, si può anche sostenere e contribuire alla realizzazione della Terza edizione del Festival Internazionale delle Arti di Strada di Catania, Ursino Buskers.

“Sconcerto d’Amore” è un concerto-spettacolo comico con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore. Nando e Maila in arte – Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani nella vita -hanno fatto una scommessa: diventare musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un imprevedibile orchestra di strumenti. I pali della struttura diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che insieme a strumenti come tromba, bombardino, fisarmonica, violino e chitarra elettrica, creano un’atmosfera magica definendo un insolito mondo sonoro. Nando e Maila interpretano una coppia di artisti: musicista eclettico lui e attrice-acrobata lei eternamente in disaccordo sul palcoscenico come nella vita. Dunque: come fare per spezzare la monotonia di coppia quando il pentagramma, seppur ricco di variazioni sul tema, si riduce sempre alla stessa solfa? Cogli la prima mela! Inaspettatamente, ai due attori se ne aggiunge un altro, uno spettatore inconsapevole, l’oggetto del desiderio per Maila. Nando cercherà di riconquistare la sua bella sfoggiando la virtuosa Ciarda per violino di Vincenzo Monti o imbracciando la chitarra elettrica come un vero Rocker. Un concerto-commedia all’italiana dove si passa dal rock alla musica pop degli anni ’70 e ’80 fino a toccare arie d’opera e musica classica, che condurrà il pubblico in un crescendo di emozioni, finché ogni dissonanza si risolverà in piacevole armonia con un leggiadro e poetico “happy end” sul trapezio per la più grande gioia di tutti.

Ursino Buskers, sin dalla sua prima edizione, è stato il Festival dei cittadini perché è nato dal basso e dal basso si è finanziato ed è stato realizzato. <<Portare artisti provenienti dalla più svariate parti del mondo ad esibirsi a San Cristoforo. Registrare 20.000 presenze e poi 35.000 rispettivamente nella prima e seconda edizione. Vedere questo quartiere pieno di colori, vita, sorrisi, bambini, famiglie e stupore. Rendere pedonali 15.000 metri quadri del Centro Storico di Catania. Tutto questo è stato possibile solo grazie alla partecipazione concreta della città, all’impegno degli attivisti della nostra associazione, dei numerosi volontari e al contributo dato dalle altre associazioni.>> Spiegano gli attivisti di Gammazita. <<Prendere parte alle feste di autofinanziamento del Festival significa immaginare una visione migliore e possibile di ciò che ci circonda. Significa sostenere e vivere una trasformazione che ha già avuto inizio nel 2014 e che ha bisogno di crescere di anno in anno per rimanere in vita. Significa credere in un’idea e renderla realtà. Con il vostro piccolo (o grande) contributo, attraverso le donazioni nei cappelli o l’acquisto di gadget possiamo, per il terzo anno, offrire vita per tre giorni al centro storico di Catania promuovendo le arti di strada e la cultura buskers. Possiamo anche continuare, e migliorare, un lavoro educativo e di formazione artistica annuale già avviato nel quartiere di San Cristoforo e che ha già portato grandi soddisfazioni sia con grandi che piccini.>>.

Alle 21.30 di martedì 23 agosto, quindi, tutti a raccolta di fronte al Castello Ursino per la seconda grande ed imperdibile Festa di Autofinanziamento per goderci “Sconcerto d’Amore”, uno spettacolo di arti circensi, musica e cabaret imperdibile e sostenere l’edizione 2016 del Festival Ursino Buskers.

In alto