Cronaca

Al culmine di una lite accoltella l’ex convivente e il padre, arrestato per tentato omicidio

SANTA VENERINA – Una lite furibonda culminata con alcuni colpi di arma da taglio nei confronti dell’ex convivente e dell’ex suocero. È accaduto nella tarda serata di ieri a Santa Venerina, dove un 49enne ha perso il senno della ragione ed ha rischiato di uccidere la donna, una 47enne, ed il padre della stessa, un 68enne. 

Autore del folle gesto un ripostese, poi arrestato in una via limitrofa mentre tentava di allontanarsi. I carabinieri sono intervenuti sul posto dopo la chiamata al 112 dei vicini di casa, allarmati dalle grida di aiuto provenienti dall’abitazione .

La donna è stata soccorsa da personale sanitario del 118 e trasportata  all’ospedale di Acireale  dove l’hanno medicata per delle ferite da taglio nella zona  toracica ed omerale giudicate guaribili in giorni 15 giorni.

Il 68enne invece a seguito delle profonde e gravi ferite inferte all’addome è stato trasportato all’ospedale Cannizzaro dove è stato sottoposto d’urgenza ad un delicato intervento chirurgico, la cui prognosi ancora è riservata.

I due coltelli adoperati,  lunghi rispettivamente 16 e 13 cm., sono stati sequestrati.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato nel carcere di Piazza Lanza.

In alto