Sport

Alfa Basket – Virtus Arechi Salerno 84-91

Test probante per l’Alfa Catania, impegnata nella sfida casalinga contro la Virtus Salerno, terza forza del campionato.

L’Alfa parte con Consoli , Sirakov, , Provenzani, Sadi, Agosta; la Virtus Salerno risponde con Maggio, Czumbel, Diomede, Duranti, Visnjic.

Nonostante il punteggio sia in sostanziale equilibrio per i primi 5’ (12-14), L’Alfa subisce fisicamente il gioco ospite, che produce lungo l’asse play- pivot con Maggio 2/2 da tre  e Visnjic 6 punti, mentre nell’Alfa si distingue Consoli in versione assistman, due volte per Sadi,  quest’ultimo aggiunge anche un bel canestro frutto di un  movimento, rotazione-passo-tiro; il problema sono i due falli a testa di Provenzani e Sadi, prontamente cambiati, a -4.13, con Mavric e Gatti. Per Agosta al di là dei due punti dalla lunetta si capisce non è partita, entra Gottini al suo posto. Salerno continua a segnare con estrema facilità con Duranti da tre, Diomede in contropiede, Leggio da sotto, sesto uomo “monstre”: è il primo break di 8-0, tamponato dalla tripla di Mavric, da un semigancio  di Gatti allo scadere dei 24”, ed in difesa con Consoli che costringe Maggio a due falli in un amen, 25 -19 Salerno fine quarto. La differenza la fa il 60% da tre ospite e gli 8 rimbalzi a tre.

Il secondo quarto procede sulla falsariga del primo, Salerno gioca di squadra, 4 assists, conquista ai rimbalzi tante seconde occasioni di tiro,  mette altre 4 bombe: è il quarto di Leggio (16 pts. E 4 rimbalzi  nel quarto); L’Alfa risponde con gli 11 punti in velocità di Sirakov, Gatti 4 punti nel pitturato e tre tiri liberi di Florio 51-38 Salerno all’intervallo lungo.

 I primi minuti del terzo quarto dilatano il punteggio sul +20 ospite (7 punti dell’immarcabile Leggio); sembra concretizzarsi una disfatta ed invece Sirakov,  Sadi 6 punti, e Provenzani da 3 siglano un contro-break di 9-0, (49-60). È il quarto di Provenzani con 3/3 dalla lunga distanza e Gatti 5pts per il  61-70 di fine tempo.

Il quarto finale vede un altro 2+1 di Gatti ad accorciare a -6 il punteggio, gli ospiti riallungare con un break di 10 a 1; Gottini, (8 punti e ottima difesa) inaugurare l’ennesimo tentativo di ricucitura, coadiuvato da Sirakov, Gatti e Povenzani, fino all’84-86. Leggio (33pts, 9 rimbalzi, 40 di valutazione) da tre “ammazza” la partita, Diomede chiude dalla lunetta per il 91- 84 finale.

L’Alfa pur perdendo dimostra di aver voglia di combattere per arrivare al meglio ai play-out. Salerno dirà la sua per la conquista del campionato.

In alto