Sport

Alla presentazione Pinto e Catania. Lo Monaco: “Dopo Pecorino, via Rizzo, Fornito e Brodic”

Nella sala congressi di Torre del Grifo sono stati presentati due dei nuovi acquisti del Catania 2019-2020, ovvero il terzino Giovanni Pinto e l’esterno Emanuele Catania.

A fare gli onori di casa, come spesso accade, è stato il Direttore Pietro Lo Monaco che, rispondendo alle domande dei giornalisti presenti, ha esaminato diversi aspetti. Ecco le sue parole:

“Sono molto soddisfatto del debutto ad Avellino. Vincere realizzando sei reti non è mai semplice anche se mi sono un po’ incazzato per il rilassamento dopo il 6-1 che ci ha portato a subire altre due reti. Non voglio, però, che si pensa ad un problema del reparto arretrato perché quando si subisce un goal è tutta la squadra che ha sbagliato qualcosa. Adesso domenica prossima ci aspetta un’altra bella sfida contro la Virtus Francavilla che, in quanto squadra molto ostica, è l’avversario giusto per poterci dare le conferme che vogliamo.

Sul mercato posso confermare la cessione di Pecorino al Milan con la formula del prestito e una percentuale sulla futura cessione qualora il Milan lo riscatti. In uscita stiamo per definire la cessione di Brodic e anche il giovane Liguori andrà via per giocare maggiormente. Lo stesso dicasi anche per Rizzo e Fornito, per i quali non riusciamo a garantire spazio e con queste cessioni contiamo di rientrare nel monte ingaggi che pensavamo di sostenere. In entrata non faremo più nulla perché soprattutto in avanti, nonostante la cessione di Pecorino, abbiamo 6-7 elementi per tre ruoli, quindi siamo ben coperti.”

Poi hanno preso parola i due calciatori ed entrambi si sono detti entusiasti della possibilità di vestire il rossazzurro.

Nello specifico Giovanni Pinto ha dichiarato: “Una piazza come Catania non si può rifiutare e ringrazio il direttore per l’opportunità. Sono un terzino che spinge molto ma so che in chiave difensiva deve migliorare molto. Sicuramente ad Avellino la prestazione è stata importante ma siamo ad Agosto e ci sono tanti aspetti da sistemare.”

Per Emanuele Catania, invece, era chiara l’emozione in volto: “Per me, catanese purosangue, è una gioia essere qui. Quando domenica sono entrato in campo ero davvero emozionato. Conto di dare il mio contributo anche in virtù dell’esperienza che ho maturato in questi anni. Mi piace il ruolo da esterno d’attacco ma sono a completa disposizione del Mister per portare al successo il Catania!”

In alto