Cronaca

Allevamento abusivo, sequestrati 800 capi di bestiame a Paternò

Paternò. Importante operazione dei Carabinieri di Paternò e degli operatori dell’ASP che in un controllo rientrante nel “Piano Straordinario di Eradicazione della Brucellosi” hanno scoperto e sequestrato un allevamento abusivo in via dei Platani, in una zona ad alta densità abitativa, provvista di recinzione precaria e contenente ben 814 ovicaprini di provenienza ignota o illecita.

Dai controlli, durati alcuni giorni, è stata accertata la provenienza illecita di 15 capi di bestiame (oggetto di furto/smarrimento), mentre i restanti, tra i quali 50 agnelli, sono privi di qualsiasi elemento identificativo.

I titolari sono stati denunciati penalmente per ricettazione dei capi di provenienza illecita, e sono stati sanzionati complessivamente per circa 15mila euro per la violazione delle norme in merito alla mancanza di codice aziendale e alla mancata identificazione degli animali.

Tutti gli animali, in attesa dell’esito delle analisi di laboratorio,  sono stati affidati ad un custode giudiziario.

In alto