Cronaca

AMT, vertice tra regione e sindacati. “Adesso comune e azienda si assumano le proprie responsabilità”

AMT2

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Sulla pesante crisi dell’Azienda metropolitana traporti di Catania, mercoledì scorso si è tenuto un vertice nella sede dell’assessorato regionale delle infrastrutture, convocato dall’assessore Giovanni Pistorio, alla presenza del dirigente generale Fulvio Bellomo, di Massimo Rosso delegato dal sindaco Enzo Bianco, nonché dei rispettivi segretari regionali e provinciali delle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl. Una riunione che è servita soprattutto a chiarire la posizione dell’amministrazione regionale nei confronti della stessa azienda di trasporto pubblico locale etnea. “E’ stato un incontro positivo tenuto conto che è stato lo stesso componente del governo siciliano ad impegnarsi per consentire la liquidazione in tempi brevi delle somme regionali che ammontano complessivamente a 13 milioni e 500 mila euro – affermano con voce unanime i segretari provinciali di categoria Alessandro Grasso della Filt Cgil, Mauro Torrisi della Fit Cisl, Franco Di Guardo della Uil trasporti e Giuseppe Scannella della Ugl trasporti autoferrotranvieri. Abbiamo accolto anche con grande favore l’impegno dell’assessore Pistorio a valorizzare l’azienda di trasporti catanese non appena ci saranno somme disponibili nelle casse della regione. Se da una parte quindi c’è la volontà di condurre l’Amt fuori dalle cattive acque in cui si trova dall’altra, ovvero l’amministrazione comunale e la partecipata, siamo ancora in attesa di sapere quali azioni si vogliono intraprendere per invertire un trend che continua ad rimanere fortemente negativo. Evidentemente – aggiungono i sindacalisti – questo piano industriale non può funzionare così come è strutturato, ma ci sono scelte gestionali che ancora oggi fatichiamo a comprendere. Riteniamo dunque sia giunto il momento che Comune e azienda si assumano le proprie responsabilità, perché non ci si può più permettere di far vivere alla giornata un settore così importante per Catania come il trasporto pubblico. Occorrono delle scelte nette, incisive e forti, in un percorso in cui c’è bisogno di lavorare a soluzioni concrete e condivise anche con i lavoratori. Noi – concludono gli esponenti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, siamo già pronti a fare la nostra parte nel pieno interesse dell’azienda, dei lavoratori stessi e dell’intera città che ha bisogno di servizi degni della sua importanza.        

Le news dalla Città Metropolitana di Catania

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini inviare una email a [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto