Cronaca

Badge strisciati illegalmente, oltre 60 indagati al comune di Acireale

Acireale. Una vasta operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura Distrettuale di Catania, è in corso ad Acireale, dove sono state scoperti 62 dipendenti comunali che “furbescamente” utilizzavano il badge personale in modo illecito, con la collaborazione di colleghi compiacenti ed in accordo tra loro.

L’indagine, risalente al periodo febbraio – marzo 2015, è stata avvalorata dalle riprese delle telecamere nascoste, installate dagli investigatori presso gli ingressi dell’edificio comunale, e dalle intercettazioni ambientali. Grazie a questi strumenti si è palesato il frequente caso di dipendenti che all’ingresso strisciavano il badge proprio e quello di altri colleghi, in genere da uno a cinque, che sarebbero arrivati in ritardo o, nei casi peggiori, non sarebbero mai andati in ufficio.

Detta attività ha consentito di individuare l’esistenza di una consolidata e articolata prassi da parte di numerosi dipendenti del Comune di Acireale, consistente nella “strisciatura plurima” dei badge personali presso gli appositi “rilevatori di presenza”, in modo da far risultare l’ingresso e la presenza all’interno dell’ufficio di appartenenza di colleghi che, in quel momento, non erano presenti e che, in taluni casi, non avrebbero prestato effettivo servizio.

Quanto è risultato dalle immagini così acquisite è stato incrociato con i dati estrapolati proprio dal sistema informatico di rilevazione delle presenze del Comune di Acireale che, collegato ai “lettori marcatempo”, permetteva ai dipendenti infedeli di apparire “formalmente” presenti e, quindi, percepire il relativo compenso economico.

Questa certosina attività di incrocio dei dati e di riscontro, unita a una individuazione fotografica degli stessi dipendenti, ha permesso di identificare compiutamente e, quindi di denunciare, 62 dipendenti comunali: tra essi, alcuni sono gli esecutori materiali delle strisciate plurime, altri sono i beneficiari delle predette condotte illecite.

 

 

In alto