Politica

Biancavilla, intimidazione al sindaco Pippo Glorioso. “Non mi fermo”

Biancavilla. È stata resa nota ieri da numerosi organi di stampa la notizia della nuova intimidazione al sindaco di Biancavilla Pippo Glorioso. Questa volta le minacce arrivano ai genitori, più precisamente alla madre: la donna ha ricevuto a casa una telefonata in cui la voce all’altro capo, dopo essersi presentata (probabilmente con un nome falso) ha avvertito la donna con una frase che lascia poco spazio alle interpretazioni: “Tuo figlio finirà male”.

Non è la prima volta che il primo cittadino biancavillese subisce atti intimidatori. Su tutti si ricorda l’incendio doloso che ha coinvolto due autovetture di Glorioso nel mese di ottobre del 2014. In tutte le interviste rilasciate oggi il sindaco si è mostrato sereno e convinto nel proseguire con la stessa determinazione mostrata fino ad ora.

A nome mio e di tutta la redazione esprimo la massima indignazione per questi gesti da codardi e la mia solidarietà al sindaco Pippo Glorioso.

In alto