Cronaca

Biancavilla. Omaggio al maresciallo Bruno, vittima della strage di Nassiriya

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

E’ stata una cerimonia semplice, quella voluta dall’Arma dei Carabinieri e dall’Amministrazione comunale per ricordare il tredicesimo anniversario della strage di Nassiriya dove diciannove italiani vennero uccisi, in un attentato terroristico. Tra questi, anche il maresciallo Massimiliano Bruno le cui spoglie riposano nella cappella “Castro” del cimitero di Biancavilla.
Ieri mattina, a rendere omaggio alla memoria del carabiniere e delle altre vittime sono stati vertici dell’Arma con in testa il comandante provinciale, colonnello Francesco Gargaro, il capitano della compagnia di Paternò, Angelo Accardo, e il maresciallo Roberto Rapisarda, comandante della stazione dei carabinieri di Biancavilla. Con loro anche il sindaco Pippo Glorioso, il presidente del Consiglio comunale Vincenzo Cantarella, il commissario di P.S. di Adrano Giancarlo Consoli. Il sindaco Glorioso ha collocato una corona d’alloro nei pressi della lapide del maresciallo Bruno, mentre don Agrippino Salerno ha recitato la preghiera del carabiniere. Presenti anche i familiari di Bruno.
“Tutti gli italiani hanno il dovere di ricordare – spiega Glorioso – noi sentiamo una responsabilità maggiore, perché le spoglie del maresciallo Bruno, operatore di pace, riposano proprio nel nostro cimitero. La sua memoria sia d’esempio per tutti, affinché le nostre azioni possano essere tese all’affermazione della legalità, della giustizia, della pace”. 

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto