Archivio

Biancavilla: proseguono le attività del Piano straordinario di interventi sanitari – di Ornella Fichera

Si è tenuta presso la Direzione generale dell’Asp Catania una riunione per discutere sulla prosecuzione delle attività individuate nel Piano straordinario di interventi sanitari nel SIN (sito d’interesse nazionale) di Biancavilla.
Presenti il dr. Salvatore Scondotto (Dipartimento Osservatorio epidemiologico – Regione Sicilia), la dr.ssa Caterina Bruno (Istituto superiore sanità), il sindaco e il vice sindaco di Biancavilla, dr. Giuseppe Glorioso e Giuseppe Salvà, il dr. Rosario Di Stefano (responsabile UO Igiene Pubblica Distretto di Adrano).
E’ noto come nel comune di Biancavilla si registrino numerosi casi di mesotelioma pleurico dovuti all’esposizione a fluoro-edenite, fibra presente naturalmente nelle formazioni rocciose del territorio comunale: il Piano straordinario di interventi sanitari, sviluppato d’intesa con l’Asp Catania e l’Istituto superiore di sanità, tenta di porre i rimedi per la riduzione di questa tendenza negativa.

«E’ fondamentale che le istituzioni facciano rete – ha detto il dr. Giammanco, manager dell’Asp di Catania – e si preparino a costruire un modello di lettura del fenomeno e di presa in carico clinico-assistenziale che dia ai cittadini le risposte che attendono».

«Puntiamo all’attivazione di diverse azioni – ha spiegato il dr. Scondotto – per migliorare la sorveglianza epidemiologica; rafforzare gli interventi di prevenzione primaria e di promozione della salute; potenziare la qualità dell’offerta diagnostico-assistenziale in pazienti cronici per patologie respiratorie e circolatorie».

«Abbiamo degli obblighi morali nei confronti dei cittadini – ha affermato il sindaco di Biancavilla – che ci sollecitano a fare di più e meglio in tempi rapidi. Sono soddisfatto della riunione, e lo sarò di più nella misura in cui saranno rispettati i tempi che ci siamo dati».

Intenso il dibattito che si è sviluppato nel corso della riunione: è prevista la stesura di linee guida provinciali sul trattamento del mesotelioma e la redazione di un protocollo osservazionale.
Grande attenzione anche alle esigenze di informazione dei cittadini, prevedendo la realizzazione di un focal point, per informare l’opinione pubblica sul tema dell’esposizione a fluoro-edenite e sugli interventi di prevenzione primaria e di promozione della salute già messi in opera o in via di attuazione.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto