Archivio

Bronte: 30enne di origine romena denunciato per truffa ai danni di una suora

A cura di
Dario Milazzo

Bronte (CT) -. I Carabinieri della Stazione di Bronte hanno smascherato un truffatore.
Il malvivente in passato, fingendosi dirigente delle Poste Italiane, aveva agganciato una suora di 64 anni, dell’Istituto delle Ancelle missionarie di Cristo di Bronte, facendosi accreditare sulla propria Postepay un centinaio di euro in cambio dello sblocco di una pratica legato ad un pagamento in favore della vittima da parte di Poste Italiane.
La vittima, dopo qualche tempo, non ricevendo il beneficio promesso, si era rivolta ai Carabinieri che, risalendo all’intestatario attraverso la carta postale, lo hanno identificato facendolo riconoscere in foto alla vittima.
Il giovane, 30enne di origini romene, attualmente residente a Ferrara, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto