Archivio

Bronte. Progetto per collegare la zona di Contrada Serra alla rete fognaria

Ieri il Consiglio comunale di Bronte ha approvato in modo unanime la proposta progettuale che prevede la creazione di struttura per l’uso irriguo dei reflui del depuratore di Bronte e contemporaneamente di una rete fognaria nella contrada Serra, collegata ad una vasca per la raccolta dei reflui utilizzabili per l’irrigazione.
Il progetto presentato da una società privata col modello di finanziamento ‘Project financing’, è stato accolto favorevolmente da parti di tutti i membri del Consiglio comunale. Mario Bonsignore,assessore al Servizio idrico integrato, ritenendo valida la proposta ha dichiarato: “Sarà utile un po per tutti, Per l’agricoltura e per i residenti di contrada Serra. Questo progetto completa la rete fognaria della cittadina”.


Graziano Calanna ha dichiarato: “Con alcuni colleghi consiglieri mi sono sempre battuto a favore della contrada Serra. Per questo, pur ritenendo che dovesse essere il prossimo Consiglio ad occuparsene, voto favorevolmente”.

Vittorio Triscari ha dichiarato: “Sono 10 anni che chiediamo attenzione per i residenti di Contrada Serra”.

Salvino Luca ha dichiarato: “Mi piace sapere che questo progetto verrà realizzato con il sistema del project financing e mi piace ancor di più sapere che è stata una ditta di Bronte a presentare l’idea”.

Andrea Sgrò ha commentato: “Ottima proposta perché è giusto che la qualità dei servizi sia omogenea in tutto il territorio dal centro fino al Castello Nelson”.

Daniele Scalisi ha dichiarato:”Bisogna ringraziare la società provata che ha presentato il progetto e l’Amministrazione per averlo subito proposto. Il project poi è uno strumento ideale per coinvolgere il privato garantendo lavoro”.

Salvatore Proietto ha aggiunto: “Ai cittadini dobbiamo garantire servizi di qualità. Questo dovrebbe essere la norma non l’eccezione in prossimità delle elezioni”.

Cettina La Fata

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto