Archivio

Calatabiano – Adrano 2-1. Un altro rigore parato al 93′ agli adraniti. Borzì: “Penalizzati dagli episodi, i tifosi ci stiano vicini”

Per la seconda partita di fila la sorte volta le spalle all’Adrano Calcio, questa volta sancendole una sconfitta. A Calatabiano, sul 2-1 per i padroni di casa è stato concesso un rigore ai biancoazzurri, parato dal portiere cosi come successe una settimana fa contro la Cometa. Una sorta di maledizione che penalizza più del dovuto la squadra di mister Gioacchino Borzì, che era pure riuscita a passare in vantaggio con la solita pennellata di punizione di Carmelo Bua e che, a causa di due disattenzioni difensive, ha subito il recupero e la rimonta dei padroni di casa chiudendo il primo tempo con il risultato di 2-1. Nella ripresa assedio adranita nella metà campo avversaria ma la palla non ne vuole sapere di entrare, fino all’episodio clou del calcio di rigore che Bua si è visto respingere in angolo.

Il Calatabiano riesce dunque nell’operazione sorpasso e per l’Adramo adesso è terzo posto in classifica.

“Ci sta andando davvero male – ha commentato Borzì a fine gara -. Il problema è che dobbiamo segnare i gol, dobbiamo migliorare sotto porta. Non meritavamo affatto questa sconfitta, ma abbiamo regalato due gol con delle disattenzioni difensive. Sono episodi che ci stanno danneggiando, ma ai miei ragazzi non ho nulla da rimproverare. Da domani prepareremo la prossima partita (con il Città di Aci Catena ndr) e come al solito cercheremo di fare una bella prestazione. Spero di trovare il sostegno dei tifosi domenica prossima, chiedo a loro di starci vicini”.

Calatabiano - Adrano 2-1

In alto