Archivio

Calcio. L’Adrano mette il cuore, ma è il Belpasso a vincere. La Mela: “Ci tireremo fuori”

Adrano. L’Adrano mostra il carattere, il Belpasso vince (senza strafare). Questa la sintesi della partita vista oggi allo stadio Dell’Etna di Adrano, tra il fanalino di coda Adrano Calcio ed il Belpasso (clicca qui per la cronaca). Gli adraniti, come risaputo, vengono da una settimana particolarmente turbolenta condizionata dal cambio alla guida tecnica (si è dimesso Proto ed è tornato La Mela) e dalla partenza di cinque giocatori. A questo si aggiungevano i sei calciatori squalificati dal giudice sportivo, cosa che ha reso la formazione scesa in campo una vera e propria scommessa. Si è visto in campo il ritorno di Carmelo Bua, uno dei protagonisti della passata stagione, e l’esordio di molti juniores. Nonostante queste premesse, l’Adrano è sceso in campo senza alcuna sindrome di inferiorità, riuscendo a chiudere il primo tempo con una supremazia di gioco ed un gol subito nell’unica sbavatura difensiva. Un gol che è pesato nella seconda parte della partita, dove la stanchezza, la sfortuna e un direttore di gara (forse) impreciso hanno fatto calare i ritmi del match. L’Adrano nel finale si è allungato alla disperata ricerca del pareggio e il Belpasso è riuscito ad approfittarne con Randis (doppietta per lui) chiudendo definitivamente i giochi. Un Adrano che è uscito a testa alta dal rettangolo di gioco, applaudito ed incitato dal pubblico, soddisfatto per la prestazione e la grinta mostrate in campo.

Quello con il Belpasso, però, è tutt’altro che un capitolo chiuso: mercoledi  l’Adrano sarà in trasferta allo stadio “San Gaetano” per il secondo turno di Coppa Italia e questa volta si presenterà con una rosa più completa, visto che non ci saranno squalificati.

A fine gara abbiamo intervistato il neo allenatore Giovanni La Mela, ecco cosa ha detto ai nostri microfoni:

 

In alto