Ultimora

Calcoli errati sulle pensioni. Il resoconto del primo appuntamento del gazebo informativo

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Rimediare agli errori effettuati dall’Inps nel calcolo delle pensioni. E’ questo l’obiettivo di Enas e Ugl che in questi giorni hanno dato vita alla campagna “Ti fidi dell’Inps? Rifacciamo i conti”. Un tour nelle città italiane che questa mattina ha fatto tappa anche a Catania, dove in piazza Stesicoro gli operatori del patronato hanno pubblicizzato l’iniziativa attraverso la divulgazione di materiale informativo ai numerosi pensionati che si sono avvicinati al gazebo appositamente installato, dove soprattutto è stata anche offerta l’assistenza gratuita per l’immediata verifica della correttezza del conteggio della pensione. Un’attività che è stata volta fortemente dal presidente dell’Enas Stefano Cetica, che trova fondamento nei dati sviluppati dalla struttura centrale dello stesso patronato, che indicano errori per difetto in almeno il 70% delle pratiche previdenziali prodotte nel solo anno 2015, riferite a pensioni di anzianità, di vecchiaia, di invalidità e di reversibilità. Intanto l’iniziativa, che stamane ha visto la presenza del segretario confederale della Ugl con delega per il mezzogiorno Giovanni Condorelli, il segretario generale territoriale della Ugl di Catania Giovanni Musumeci ed il direttore provinciale dell’Enas Antonino Laudani,  sarà replicata il prossimo mercoledì, 13 luglio 2016, sempre alle 9 in via Etnea davanti il palazzo delle Poste. “Vogliamo far sentire forte la nostra presenza sul territorio con azioni concrete di sostegno ai cittadini nella rivendicazione di quelli che sono i loro diritti, come quello di avere una pensione corretta – affermano Musumeci e Laudani. Purtroppo negli ultimi anni si è rilevato come gli errori da parte dell’Inps siano frequenti e, per questo, siamo a disposizione di tutti i pensionati che vogliono effettuare un “check up” del tutto gratuito della loro situazione previdenziale.”

In alto