Cronaca

Camere arredate affittate senza autorizzazione a studentesse universitarie, sanzionati i proprietari

Catania. Nell’ambito degli ormai consueti controlli che la Polizia di Stato svolge nei confronti delle attività del territorio, nella giornata di ieri è stata svolta una verifica amministrativa presso un B&B di via Vittorio Emanuele, in quel momento privo di ospiti alloggiati. L’attività ricettiva è risultata in regola con l’autorizzazione comunale.

Il controllo è stato tuttavia esteso ai piani 1 e 3 dello stabile, di proprietà degli stessi titolari del predetto B&B, ove si aveva modo di accertare che gli appartamenti erano stati affittati, tramite il sito web “Subito.it”, dietro versamento della somma di Euro 180,00 per ciascuna camera a 4 studentesse originarie di altre province siciliane e calabresi.

Per tale motivo venivano denunciati in stato di libertà, per aver omesso di comunicare all’autorità di P.S. (art. 109 TULPS) i dati personali degli alloggiati e, sanzionati per aver concesso in uso dietro corrispettivo, camere ammobiliate senza essere muniti della prescritta autorizzazione, fattispecie che prevede la sanzione amministrativa di € 1.032,00 (art. 86 e 17-bis 1° TULPS).

In alto