Cronaca

Carenze igienico-sanitarie, sequestrata la mensa di ST Microelectronics

CATANIA – Ancora una volta sono le segnalazioni a innescare i controlli dei carabinieri del NAS di Catania.

Nella fattispecie sono stati alcuni dipendenti della ST Microelectronics, nota multinazionale che vanta una delle sue sedi nella zona industriale di Catania, a segnalare irregolarità presso la mensa aziendale. 

La gestione del servizio di refezione aziendale, affidato ad una ditta della provincia di Roma, secondo quanto accertato non avveniva nei termini consentiti dalla legge. 

Militari e personale medico-igienista e veterinario dell’A.S.P. di Catania hanno infatti disposto la chiusura immediata dell’intera struttura e, contestualmente, hanno sospeso l’attività di somministrazione degli alimenti. 

Nei locali, secondo la nota dei carabinieri, vi erano gravi carenze igienico-sanitarie sia nel laboratorio di produzione alimenti, in cui era in corso il confezionamento di 2.500 pasti, che nella sala di distribuzione, dov’erano in corso dei lavori di manutenzione straordinaria e tinteggiatura, con grave nocumento per l’integrità degli alimenti e la salute dei commensali

Il titolare della ditta, un 65enne di Terni, già gravato da precedenti penali per reati contro la pubblica amministrazione, il patrimonio e le norme che regolano la sicurezza sul lavoro, è stato denunciato all’A.G. per la violazione delle leggi in materia igienico-sanitaria.

In alto