Cronaca

Carta d’Identità Elettronica in arrivo in 11 comuni catanesi

CATANIA – A breve crescerà il numero di comuni siciliani che hanno già adottato la CIE, Carta d’Identità Elettronica. Come avevamo già discusso sul nostro giornale, dallo scorso mese di agosto il Comune di Catania ha attivato il servizio di Carta d’Idetità Elettronica, cosi come altri 9 comuni isolani. 

A questi molto presto si aggiungeranno 21 comuni della Sicilia centro-orientale, 11 dei quali della provincia di Catania. Si tratta dei centri di Aci Catena, Acireale, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Caltagirone, Giarre, Gravina di Catania, Mascalucia, Misterbianco, Paternò, Augusta, Avola, Lentini, Noto, Siracusa, Comiso, Modica, Scicli, Vittoria e Enna.

Mercoledi 26 aprile, dalle ore 9:00 alle ore 18:00, un docente di un’azienda appositamente individuata dal Ministero dell’Interno terrà in Prefettura la prima di una serie di giornate di formazione sul procedimento di rilascio della nuova tessera elettronica, destinato agli operatori dei comuni sopra menzionati.

carta d'identità elettronica

Com’è la Carta d’Identità Elettronica

La nuova CIE, oltre ad essere uno strumento di identificazione del cittadino, sarà anche, per i soli cittadini italiani, un documento di viaggio valido in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi e sarà dotata di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, inclusi la fotografia e l’impronta digitale, elevando i livelli di sicurezza.

L’evento vedrà la partecipazione anche di un rappresentante del Centro Regionale Trapianti che illustrerà le modalità di acquisizione del consenso o diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte dell’intestatario della Carta d’Identità, facoltà prevista per cittadini maggiorenni all’atto della richiesta del documento.

In alto