Archivio

Casa d’appuntamenti scovata a Catania. In “vendita” il corpo di giovanissime romene

Catania. Sono stati gli annunci su alcuni siti internet a far nascere, ai Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante, i sospetti che potesse trattarsi di un giro di prostituzione, e dagli appostamenti svolti sotto lo stabile in questione, sito in via Bonforte (alle spalle del cinema Alfieri), i dubbi si sono rivelati fondati. In un loft preso in affitto, una romena di 27 anni gestiva una casa d’appuntamenti in cui erano a disposizione alcune sue giovanissime connazionali. Al momento del blitz, i militari, oltre al cliente di turno hanno trovato tre  ragazze tra i 18 e i 20 anni, tutte di origini romene. L’appartamento era stato affittato tramite agenzia immobiliare a 350 euro mensili e per ogni prestazione i clienti pagavano 100 euro, che venivano divisi in parti uguali tra la “titolare” e la donna che aveva consumato il rapporto. L’appartamento non è stato posto sequestro poiché è stata comprovata la totale estraneità al fatto reato del proprietario dell’immobile mentre sono stati rinvenuti e sequestrati più di mille condom messi a disposizione degli avventori.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto