Archivio

Catania: approvato Piano casa e nuovo regolamento per l’armamento della Polizia Municipale

foto Municipio Catania

A cura di Ornella Fichera

Il Consiglio comunale catanese, presieduto da Francesca Raciti, ha approvato nella serata di ieri due importanti delibere, riguardanti il Piano Casa ed il nuovo regolamento per l’armamento della Polizia Municipale.
La prima delibera riguarda la modifica alla “Legge Casa” (L.R. 6/2010): si tratta di un documento di pianificazione urbanistica per interventi edilizi di ampliamento nell’ambito di un sistema di regole predefinito. Con il voto dell’assemblea saranno rimossi alcuni vicoli che erano stati introdotti alle misure previste dalla legge regionale del 2010 e che ne hanno limitato l’utilizzo nella ristrutturazione delle abitazioni, al fine di dare impulso all’economia con la riqualificazione del patrimonio edilizio dal punto di vista sismico, architettonico e dell’efficienza energetica.

«Un risultato importantissimo – ha detto l’Assessore Salvo Di Salvo – che mette finalmente in condizione il comparto dell’edilizia di potere contare su uno strumento agile come quello che il consiglio ha varato sulla base di una proposta che abbiamo elaborato tenendo conto delle effettive necessità del settore. Per questo sento di dovere ringraziare il consiglio comunale nella sua interezza che oltre a mostrare senso di responsabilità su un atto di evidente necessità per la Città, ha dato importanti contributi operativi al provvedimento che vanno nella nostra stessa direzione, di un giusto equilibrio tra la necessità di favorire le ristrutturazioni edilizie e garantire la tutela dell’ambiente e del territorio».

La seconda proposta approvata dal Consiglio riguarda, invece, il nuovo regolamento sull’armamento degli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale, in possesso della qualifica di agente di pubblica sicurezza.

«Le novità principali – ha spiegato il vicesindaco Marco Consoli – riguardano la possibilità di uniformare le armi in dotazione con quelle delle polizie locali del resto d’Italia, sostituendo le vecchie armi con calibri ormai desueti, e inoltre, cosa che non era ancora prevista, l’obbligo da parte dell’agente di pubblica sicurezza di presentare il certificato attestante l’idoneità psicofisica prima della consegna dell’arma. Il nuovo regolamento sull’armamento, che segue le indicazioni del piano Anticorruzione, è stato introdotto dopo circa 30 anni, ed è in linea con la politica di rinnovamento di questa Amministrazione».

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto