Sport

Catania, arriva Carriero e poi? Esclusiva: ecco il difensore che potrebbe lasciarci

Nonostante sia trascorsa la prima settimana di calciomercato, in casa Catania le operazioni di mercato stentano a ad essere concluse.

Il tira e molla con il Cosenza per l’attaccante Di Piazza sta facendo scemare pian piano l’interesse verso un’operazione che ha già spaccato la tifoseria tra chi considera l’affare Di Piazza un ottimo colpo e chi vede, invece, arrivare in rossazzurro un giocatore che in passato ha espresso giudizi poco piacevole verso il club etneo.

Lo stallo sull’affare viene posto dalla società calabrese che vorrebbe monetizzare qualcosa sulla cessione dell’attaccante mentre il Catania spinge per un’operazione a costo zero.

Altra situazione in standby è quella relativa al centrocampista Palumbo. Anche in questo caso c’è l’accordo con la Sampdoria, proprietaria del cartellino, ma la Salernitana, che ha il giocatore in prestito, non vuole privarsene.

Più semplice la situazione che riguarda Giuseppe Carriero (in foto, credits Casertanews.it), altro centrocampista, per il quale è già chiuso l’accordo con il Parma ed il giocatore è in arrivo a Catania per la firma del contratto.

Per quanto concerne l’esterno Sarno del Padova, anche in questo caso l’accordo con il calciatore c’è, ma al Padova sono giunte altre offerte che fanno rallentare la chiusura dell’operazione.

L’attesa per i movimenti in entrata sta bloccando anche le cessioni anche se qualcosa si muove a fari spenti: Scaglia è già con le valigie pronte per liberare un posto Over mentre Brodic potrebbe trasferirsi alla Vibonese per fare esperienza.

Se dovessero arrivare sia Di Piazza che Sarno è probabile che anche Vassallo lasci Catania mentre su Barisic si cerca di valutare bene l’entità dell’infiammazione che lo affligge da tempo.

Infine, attenzione ad una clamorosa ed esclusiva indiscrezione: una società di Serie B ha bussato alla porta per Ramzi Aya.
Il centrale difensivo è una delle colonne della formazione rossazzurra, ma l’offerta giunta sulla scrivania della dirigenza etnea sta mettendo in discussione la sua posizione. Si tratta di un’operazione di cui non trapela nulla dalla dirigenza etnea, vedremo nei prossimi giorni se società e atleta arrivano ad una clamorosa decisione. 

In alto