Cultura

Catania. Arriva la carta d’identità elettronica

carta d'identitò elettronica

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Dal prossimo mese di agosto i catanesi potranno richiedere la nuova carta di Identità elettronica (CIE). Catania, insieme ad altri comuni italiani, fa dunque ripartire la fase sperimentale relativa al nuovo documento di identità, sostitutivo dell’analogo documento cartaceo, che integra le tecnologie del microchip e della banda ottica. E’ predisposta, oltre che per l’identificazione a vista del titolare, anche per contenere ulteriori dati dello stesso (sanitari, elettorali, ecc.) e per la fruizione di servizi telematici ad autenticazione, di livello sia nazionale che locale, di futura individuazione.
Per richiedere il rilascio della carta d’identità il cittadino dovrà presentarsi presso gli appositi sportelli delle circoscrizioni e del Centro direzionale San Leone, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 13.00; il giovedì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,30.
“Catania adesso è pronta – ha dichiarato il sindaco Enzo Bianco – insieme a Roma ed altre importanti Città italiane a rilasciare ai propri concittadini la carta di Identità elettronica così facendo siamo perfettamente in linea con il Programma di Italia Digitale voluta fortemente dal Governo Renzi”.
“Dopo quattro anni dall’interruzione della sperimentazione – ha aggiunto il vicesindaco e assessore alle Anagrafe Marco Consoli -, il rilascio della nuova carta rappresenterà, a certe condizioni, un fatto ordinario. La nuova carta di identità elettronica rappresenta un passo avanti nell’ambito dei servizi SMART che l’Amministrazione Bianco vuole garantire ai propri concittadini”.
Per il rilascio della CIE, il Comune effettua l’acquisizione delle seguenti informazioni del richiedente: dati anagrafici, foto e impronta del dito indice della mano sinistra acquisite tramite apposita strumentazione al momento del rilascio; firma autografa salvo casi previsti; dato relativo all’autorizzazione o meno all’espatrio; entro breve tempo dovrebbe essere attivata la possibilità di manifestare la volontà di donazione o diniego di organi e/o di tessuti;
Al termine dell’operazione di acquisizione dei dati il Comune rilascia al richiedente la ricevuta della richiesta della CIE, comprensiva del numero della pratica e della prima parte dei codici PIN/PUK associati alla CIE (PIN: numero identificativo personale segreto necessario per il riconoscimento dell’utente – PUK: codice per sbloccare il PIN qualora si sbagli per 3 volte la digitazione o se si dimentica il proprio numero – CIP: per bloccare il PIN se la carta viene smarrita o rubata).
Successivamente la consegna della CIE e della seconda parte dei codici PIN/PUK associati ad essa, avviene, entro sei giorni lavorativi, presso l’indirizzo indicato all’atto dell’acquisizione dei dati del richiedente. Al momento della richiesta si dovrà fornire agli operatori: il vecchio documento cartaceo o, in caso di furto o smarrimento dello stesso la relativa denuncia.
La Carta di Identità Elettronica (CIE), per motivi tecnici, può essere rilasciata solo ai cittadini italiani e stranieri che abbiano residenza presso il Comune di Catania; codice fiscale, già esistente nella banca dati dell’Anagrafe del Comune di Catania, corrispondente con quello dell’Anagrafe Tributaria (Agenzia dell’Entrate).  Al momento della verifica di quest’ultimo, qualora non ci fosse corrispondenza, non si potrà procedere al rilascio della CIE ma, l’Ufficio, attiverà le procedure per l’allineamento dei codici fiscali e dopo qualche giorno sarà possibile l’emissione della nuova Carta d’Identità Elettronica.
La carta d’Identità ha una validità di almeno 10 anni, con scadenza coincidente con il giorno ed il mese di nascita.
Per i minorenni, la scadenza è differenziata a seconda dell’età del titolare: validità 3 anni per i minori di anni 3; validità 5 anni per i minori da 3 anni in su.
Per il minore che necessita di nuova carta d’identità valida per l’espatrio è necessaria la presenza di entrambi i genitori per l’acquisizione congiunta dell’assenso.  e uno dei due genitori si trova nell’impossibilità di presentarsi presso l’ufficio preposto può trasmettere il modulo allegando la fotocopia del proprio documento d’identità. Per il minore che necessita di nuova carta d’identità non valida per l’espatrio è sufficiente la presenza di un solo genitore (o tutore).
Il rinnovo, sia per il formato cartaceo sia per quello elettronico, può essere richiesto dal 180° giorno precedente la scadenza.
La carta d’Identità su supporto elettronico fa un costo pari a 22 euro.
Entro breve tempo la riscossione potrà avvenire con modalità’informatiche all’atto della richiesta di emissione della carta d’identità elettronica avvalendosi della piattaforma per i pagamenti elettronici di cui all’articolo 5, comma 2, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto