Cronaca

Catania, autolavaggio sotto sequestro

img_1043Catania. Su disposizione del Questore Marcello Cardona, nella giornata di ieri, i controlli del Commissariato Borgo – Ognina si sono concentrati sulla prevenzione dei reati ambientali, oltre che alle violazioni in materia di circolazione stradale.

Particolare rilievo, assume il controllo dell’attività di un autolavaggio ubicata nel quartiere di Picanello, in via Marco Polo e, nella circostanza, il titolare esercitava detta attività senza la prescritta autorizzazione per lo smaltimento delle acque sporche nel sottosuolo che, vista la pendenza del livello stradale, si riversano direttamente in mare.

img_1044Altresì, dopo avere esperito alcuni accertamenti, veniva accertato che il titolare della citata attività era responsabile di furto di energia elettrica.

Si intimava, pertanto, l’immediata sospensione dell’attività e il gestore veniva denunciato ai sensi dell’art.137 , 1° e 2° comma del Decreto Legislativo 152/06 e ai sensi degli artt.624 e 625 del C.P.

L’attività veniva sottoposta a sequestro penale. In riferimento alle Autorizzazioni Comunali previste per lo svolgimento della citata attività, verrà informato il competente Ufficio “Annona” dei Vigili Urbani di Catania che provvederanno ad irrogare le ulteriori sanzioni di carattere amministrativo.

In alto