Archivio

Catania. Bianco visita il cantiere della fontana Amenano

Il sindaco Bianco nelle scorse ore ha fatto un sopralluogo al cantiere in piazza Duomo della fontana nota come “Acqua a linzolu”, alla presenza della soprintendente ai Beni culturali etneo Fulvia Caffo, agli assessori alla Cultura e al Turismo Orazio Licandro e alla Scuola Valentina Scialfa, al direttore dell’Accademia Virgilio Piccari Presenti e gli assessori Licandro e Scialfa.

Bianco ha dichiarato: 

“Entro la fine di giugno l’ ‘Acqua a linzolu sarà riconsegnata alla città grazie al bel lavoro dell’Accademia di Belle Arti”.”Abbiamo potuto constatare il gran lavoro fatto su questo magnifico monumento che, realizzato nel 1867 dallo scultore napoletano Tito Angelini sulla piazza del Duomo tra Palazzo Chierici e Palazzo Pardo, sta tornando agli antichi splendori. In questi mesi sono stati moltissimi i Catanesi e i turisti che, poiché il cantiere è per così dire ‘aperto’, hanno avuto la possibilità di soffermarsi a seguire le operazioni di restauro svolte da allievi e docenti dell’Accademia e, magari, a fotografarle e filmarle. Il lavoro, insomma, come spesso avviene, è diventato spettacolo. E questo monumento si è mutato in un altro simbolo della Catania che rinasce”.

Il lavoro di restauro della storica fontana dell’Amenano è stato affidato a 15 giovani diplomati in restauro, seguiti da quattro insegnanti dell’Accademia, diretti dell’arch. Enrico La Rosa e coordinati dalla prof.ssa Antonina Foti e dal prof. Rocco Froiio, mentre ad occuparsi del ripristino delle parti mancanti è il prof. Concetto Guzzetta.
In merito il direttore Piccari ha dichiarato: “Abbiamo spiegato il restauro a tanti alunni delle scuole catanesi”, sottolineando “la grande levatura del progetto didattico che consentirà a Catania di recuperare in tutto il suo splendore una fontana di grande pregio artistico”.

Cettina La Fata

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto