Archivio

Catania. Circolo didattico “De Amicis”. Urgono interventi di restauro

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Le continue infiltrazioni d’acqua e la carenza di manutenzioni straordinarie sono le cause principali delle pessime condizioni in cui si trova il circolo didattico “De Amicis” di via Merlino a Catania. Centinaia di alunni che ogni giorno vanno a scuola in condizioni estreme con i genitori che ci segnalano disagi di ogni tipo. Nei giorni scorsi il sottoscritto Giuseppe Zingale, vice presidente della IV municipalità, con il presidente della commissione municipale al ramo Mirko Giacone, ha effettuato un sopralluogo all’interno della struttura riscontrando tanti problemi da affrontare con gli assessori al ramo nel più breve tempo possibile. Le immagini che allego non lasciano spazio a dubbi sulla criticità della situazione. Le spaccature nei muri sono profonde ed evidenti, le erbacce che crescono spontanee nel cortile dove i bambini giocano hanno raggiunto l’altezza di un uomo e non passa giorno che dal tetto non si staccino calcinacci e pezzi di intonaco. Non è tutto, in alcuni angoli del plesso sono state accatastate montagne di vecchie sedie e banchi ormai inutilizzabili. Il tutto a pochi passi da dove i bambini studiano o fanno ricreazione. A questo va aggiunto anche la difficile convivenza con il confinante cantiere della circumetnea. I lavori della metropolitana hanno danneggiato il muto di cinta con conseguenti infiltrazioni d’acqua che, durante le piogge, provocano allagamenti nel cortile interno. Le stesse infiltrazioni che, dal tetto, colpiscono alcune classi della scuola materna. Denunciate tutte queste mancanze chiediamo adesso che le istituzioni mettano in sicurezza l’intera area prima che ci possa scappare la tragedia.

Giuseppe Zingale
Vice presidente “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto