Politica

Catania. Discariche davanti le scuole nella IV municipalità

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Ampi spiazzi e mancanza di controlli. Due elementi che nella municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo” si traducono con la presenza di discariche abusive. Luoghi che diventano facile preda della microcriminalità che li trasformano in pattumiere a cielo aperto. In alcuni casi non parliamo di zone isolate ma luoghi molto frequentati e posizionati proprio davanti a due scuole. Sto parlando della “Petrarca” di via Gioviale e della “Padre Santo di Guardo” di via Vitale. Aree sensibili, con un viavai continuo di migliaia di persone, con alunni e genitori che quotidianamente devono affrontare uno spettacolo pietoso frutto del totale disinteresse dell’amministrazione comunale per il nostro territorio. A rischio è la salute di tante persone e il sottoscritto Erio Buceti, in qualità di consigliere della IV municipalità, chiede con forza all’amministrazione di riqualificare i siti comunali che oggi devono fare i conti pure con il rischio incendi e il relativo pericolo per la pubblica salute legato allo sprigionamento di fumi tossici. Cosa aspetta l’amministrazione ad intervenire? Quanta spazzatura dovrà ancora accumularsi prima che gli operai si mettano al lavoro per eliminare queste discariche abusive? Degrado chiama degrado e sappiamo benissimo che le montagne di rifiuti richiamano altri tipi di attività criminali. In via Gioviale e in via Vitale ci sono “bombe ecologiche” che rischiano di ingrandirsi ulteriormente. Zone che la sera sono quasi completamente deserte e questo non fa altro che favorire lo scarico illegale anche dei materiali pericolosi. La richiesta del sottoscritto è quella di ripulire e recintare i terreni comunali per evitare che questo problema si ripresenti puntuale nel giro di pochi mesi e resti sempre alla portata di chiunque, bambini compresi.

ERIO BUCETI consigliere IV mmunicipalità
In alto