Archivio

Catania. Domenica 8 i vecchi giochi di strada tornano di scena a San Berillo

san berillo

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

L’assessore Di Salvo: “I giochi dei nostri nonni e padri e sono una parte del nostro grande patrimonio culturale che va recuperata prima che venga definitivamente dimenticata e dispersa”.

“San Berillo sarà animato dai vecchi giochi di strada”. Lo ha annunciato questa mattina l’assessore comunale all’Urbanistica e al Decoro Urbano Salvo Di Salvo nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nel museo Reba di via Buda (arte contemporanea, architettura e design), nello storico quartiere di Catania, durante la quale si è presentato “Giochi di cortile”.
L’evento è organizzato dal Comune di Catania, assessorato all’Urbanistica e al Decoro Urbano, dalle associazioni Panvision, Ri.Crea.Re San Berillo, Museo Reba, Fondazione E’bbene, “Le Aquile”, dal gruppo folkloristico “Bummali e Quattari”e dall’ICS Italo Calvino.
Dunque domenica prossima, 8 novembre 2015, dalle 9 alle 22, in piazza Goliarda Sapienza ci si potrà cimentare, giovanissimi, giovani e meno giovani, nei giochi di cortile “da padre in figlio”: gioco del fazzoletto, elastico, tiro della corda, subbuteo, trottola, 123 stella, cariolo a palline. Alle 13 ci sarà il pranzo in piazzetta, preparato secondo la tradizione gastronomica catanese, e alle 19 un tour culturale nella “Catania segreta”.
Sarà presente Telethon a cui sarà devoluta una parte dei fondi di beneficenza che saranno raccolti nel corso della giornata.
“La riscoperta e il recupero di questa parte della città – ha detto l’assessore Di Salvo – non deve avvenire solo dal punto di vista culturale e strutturale ma anche da quello culturale con il recupero delle tradizioni. I giochi di cortile o di strada, in cui si cimentavano i nostri nonni ed i nostri padri, appartengono alla nostra tradizione al pari di quelle legate alla gastronomia, alla cultura, all’arte. Coinvolgendo principalmente i più giovani l’obiettivo è quello di recuperare una parte del nostro grande patrimonio prima che venga dimenticato e disperso”.
“Provo tanta felicità nel vedere in gruppo che diventa più grande in grande sinergia – ha detto il direttore del Museo Reba, l’architetto Renato Basile -. Ringrazio in particolare il comune sempre presente nei nostri progetti. Un quartiere che viene man mano recuperato grazie alla partecipazione della gente e, questa volta, attraverso quella dei bambini”.
Il giorno prima, sabato, 7 novembre, alle 19 verranno inaugurate nel museo Reba, in via Buda n. 18, una mostra d’arte contemporanea di Giorgio Liardo e una di giocattoli d’epoca messi a disposizione da Giovanfranco Di Giunta.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto