Archivio

Catania e lo sport per tutti a cielo aperto. La città candidata per la realizzazione di 15 progetti pilota – di Ornella Fichera

SPORT1

La città di Catania candidata ad avviare diversi progetti, dieci o quindici, per la pratica sportiva agonistica, ma anche per lo sport per la terza età e per le scuole. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio nazionale dell’Anci nonché sindaco di Catania Enzo Bianco aprendo il convegno “Comuni, buone pratiche e stili di vita” di Torino organizzato dalla Sport 3.0 Foundation, presieduta da Fabio Pagliara, che nel 2014 ha fatto partire un laboratorio sulle realtà territoriali italiane per identificare esperienze caratterizzate dal coinvolgimento di una cittadinanza attiva nella gestione dello sport.
Aprendo il convegno Bianco ha sottolineato come, quando si parla di sport, il primo problema da affrontare sia non l’agonismo, ma una pratica sportiva quanto più possibile allargata, prima di tutto ai bambini e agli anziani.

«Ecco perché – ha detto Bianco- occorre un’alleanza tra il mondo dello sport e i Comuni italiani che consenta da una parte di incrementare la pratica amatoriale e sociale e dall’altra di dare un nuovo impulso all’attività agonistica affidando gli impianti a federazioni e società».

Il presidente del Consiglio nazionale dell’Anci ha poi posto l’accento sul grave problema sociale rappresentato dalla sedentarietà della popolazione e ha esortato a sfruttare quella palestra a cielo aperto che è l’Italia, con il suo clima mite.

«A Catania meno del 25% degli abitanti svolge pratica sportiva e bisogna far cambiare questa mentalità spingendoli a fare del moto. Un esperimento ben riuscito a Catania è stato quello del Lungomare liberato. Lavoreremo inoltre per far crescere in maniera considerevole le piste ciclabili in tutta la città. Ma occorre anche far nascere spazi verdi urbani e tanti microimpianti come quelli recentemente realizzati a Catania in quartieri come Librino e San Giovanni Galermo».
«Individuiamo dunque insieme – ha concluso Bianco – dieci o quindici progetti pilota da sviluppare nel Paese, non solo per la pratica agonistica ma anche per lo sport per la terza età e per le scuole. Penso all’importanza di parchi cittadini curati, magari con piccole attività economiche che portino risorse alla manutenzione».

Tra gli altri interventi del convegno quelli di Maurizio Damilano, olimpionico di marcia, e di altri due miti dello sport italiano come Gabriella Dorio e Sara Simeoni, che ha parlato di “Città per camminare e della Salute”.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto