Sport

Catania-Fanfulla 3-0: buona la prima per i rossazzurri di Camplone

Inizia con un secco 3-0 la stagione ufficiale del Catania versione 2019-2020.

I rossazzurri del nuovo mister Camplone hanno avuto la meglio sul Fanfulla, squadra lombarda della Serie D, nel primo turno della Coppa Italia TIM.

Assenti i nuovi acquisti per motivi di tesseramento, il neo allenatore rossazzurro ha schierato il suo 4-3-3 affidandosi a molti degli interpreti dello scorso anno, con Lodi regista davanti alla difesa e Sarno esterno destro d’attacco ma libero di agire tra le linee.

Dopo una fase di studio è stato Matteo Di Piazza a sbloccare l’incontro su assist di Lodi, quest’ultimo bravo ad approfittare di un errore della retroguardia avversaria.

Gli ospiti, seguiti da 7 coraggiosi tifosi presenti nel settore ospiti, si sono resi pericolosi in contropiede, ma Pisseri, forse alla sua ultima apparizione in maglia rossazzurra, si è opposto in maniera efficace.

Poi il raddoppio di Vincenzo Sarno, bravo a colpire di testa un preciso cross di Giovanni Marchese.

Nella ripresa, buono l’inserimento del giovane Kevin Biondi, prodotto del vivaio rossazzurro, che si è espresso egregiamente nel ruolo di terzino destro sostituendo l’affaticato Calapai.

A poco più di dieci minuti dalla fine un’incursione del solito Sarno consentiva a Curiale di depositare in rete il pallone del 3-0 che chiudeva l’incontro.

Catania, quindi, che vince con merito seppur con un avversario di categoria inferiore ed accede al secondo turno dove affronterà il Venezia, squadra che milita in Serie B.

La gara è prevista per domenica 11 Agosto, ma il Catania, per motivi logistici, ha chiesto lo spostamento al pomeriggio di giorno 14 e, in tal senso, si attendono risposte da parte della Lega.

Molto probabile, come detto dallo stesso Camplone in sala stampa, che contro il Venezia potranno essere disponibili anche i nuovi acquisti anche se chi ha giocato contro il Fanfulla ha dato risposte importanti, in primis proprio Sarno, ovvero quel giocatore dal quale ci si aspetta tanto per accendere la luce di tutto il gioco rossazzurro.

Ovvio che mancano ancora 20 giorni prima dell’inizio del campionato e, probabilmente, dal mercato arriverà ancora qualche innesto (sembra fatta per l’ingaggio di due difensori centrali), ma alcune trame di gioco viste nella prima gara ufficiale fanno ben sperare.

Da segnalare la scarsa affluenza di pubblico sugli spalti del Massimino.

Poco meno di 2000, infatti, gli spettatori presenti vuoi anche perché in contemporanea al PalaCatania la nazionale femminile di pallavolo si giocava l’accesso alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e, per una volta, forse, nella città etnea qualcuno ha scelto un altro sport anziché il calcio…

In alto