Archivio

Catania. I commissariati di polizia si collegano alle sale di pronto soccorso

Catania. Con una conferenza stampa tenutasi questa mattina presso l’ospedale Cannizzaro, la Questura di Catania ha presentato il nuovo progetto che mette in collegamento telefonico ed esclusivo la Sala operativa della Polizia di Stato e i Presidî di Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, dell’Azienda Ospedaliera Garibaldi e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico-Vittorio Emanuele.

L’iniziativa nasce dalla volontà dell’assessore regionale Lucia Borsellino e dalla richiesta dei sindacati di categoria, che denunciano l’aumento dei casi di personale del 118 o del pronto soccorso che subiscono l’aggressione di familiari che, presi da ansie e angosce, perdono le staffe impedendo a medici e paramedici di tutelare la salute dei pazienti.

Il servizio è esteso anche ai presidi ospedalieri della provincia: i collegamenti saranno assicurati dalle Sale operative del Commissariato di Acireale con il Pronto Soccorso di quel Centro; dal Commissariato di Adrano con i Pronto Soccorso di Bronte, Paternò e Biancavilla; dal Commissariato di Caltagirone con il Pronto Soccorso di Caltagirone e Militello Val di Catania.

A sugellare la convenzione, per l’Amministrazione della Polizia di Stato, il Prefetto di Catania dott.ssa Maria Guia Federico e il Questore Marcello Cardona che ha fortemente voluto la realizzazione del progetto; per l’Amministrazione sanitaria, il Direttore Generale dell’ASP di Catania dott.ssa Ida Grossi, il Direttore Generale dell’ARNAS Garibaldi dott. Giorgio Santonocito, il Direttore Generale dell’A. O. Cannizzaro dott. Angelo Pellicanò e il Direttore Generale dell’Azienda Policlinico – Vittorio Emanuele dott. Salvatore Paolo Cantaro.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

 

In alto