Sport

Catania: la carica di Sottil ed i primi movimenti di mercato

Giorni intensi in casa Catania in vista dell’inizio della nuova stagione ormai alle porte. L’arrivo sulla panchina etnea di Andrea Sottil ha ridato entusiasmo all’ambiente ancora scosso dopo l’eliminazione nella semifinale playoff promozione ai calci di rigore contro il Siena.

L’ex tecnico del Livorno nella conferenza stampa di presentazione ha mostrato subito di avere la carica giusta per affrontare una stagione che ha un solo obiettivo, ovvero quello di vincere il campionato e ha dichiarato di aver accettato Catania perché è una piazza che, pur essendo in Lega Pro, ti fa sentire in Serie A per l’organizzazione societaria, le strutture e la passione dei tifosi. Proprio su quest’ultimo aspetto Sottil ha sottolineato come l’entusiasmo del Massimino è qualcosa che esalta un calciatore e lui lo sa bene essendo stato protagonista proprio in quello stadio da calciatore nell’anno della promozione in Serie A e, pertanto, vuole creare una squadra che sappia trascinare i tifosi con un atteggiamento aggressivo e vincente e che sarà composta solo da calciatori con il giusto carisma e la voglia di vincere.

E per consegnare a Sottil un organico completo in tutti i reparti, la società rossazzurra è già pronta ad ufficializzare i primi colpi di mercato. Il primo, ricco di fascino e nostalgia, è il ritorno dell’argentino Cristian Llama, che torna a Catania 7 anni dopo il suo addio. L’esterno argentino, già qualche settimana fa attraverso il suo profilo Instagram aveva fatto capire che da parte sua c’era il desiderio di tornare in rossazzurro e Lo Monaco ha confermato che è bastata un semplice telefonata per trovare l’accordo con uno dei tanti argentini che hanno caratterizzato gli anni del Catania in Serie A. Llama firmerà un biennale e sarà da subito a disposizione di Sottil per rinforzare la corsia sinistra e mettere a disposizione degli attaccanti rossazzurri una vera sorgente di cross ed assist.

Altro rinforzo pressoché ufficiale è quello del difensore Tommaso Silvestri, lo scorso anno protagonista con la maglia del Trapani. Il difensore, classe 1991 è cresciuto nelle giovanili della Juventus, per poi contribuire in maniera importante alla doppia promozione della Spal dalla C alla A. La scorsa stagione a Trapani si è distinto anche per l’ottima propensione al goal tanto da realizzare 6 reti e sarà un buon innesto per la retroguardia rossazzurra andando a formare una coppia di centrale ben assortita con il riconfermato Ramzi Aya (il Catania ha respinto le avances del Cosenza per il forte centrale).

Dopo Llama e Silvestri, sarà il turno di altri 6-7 acquisti che saranno ufficilizzati entro la settimana, come annunciato da Lo Monaco, per consentire a Sottil di avere quasi tutto l’organico a disposizione per l’inizio del ritiro fissato per il 13 Luglio che, contrariamente a quanto previsto, non si svolgerà più in Umbria ma nel solito ed attrezzato centro sportivo di Torre del Grifo.

Sui nomi dei possibili nuovi arrivi, circola con insistenza quello del terzino Simone Ciancio, lo scorso anno a Lecce, e dell’esterno offensivo Nicola Strambelli del Matera. Si cercherà anche un’attaccante che sappia essere una valida alternativa per il bomber Curiale ed in tal senso il nome più accreditato è quello del capitano del Siena Marotta anche se non va trascurata la candidatura di Vantaggiato del Livorno che Sottil conosce molto bene.

Infine, a fronte dei tanti acquisti ci saranno diverse cessioni e quelle più vicine alla conclusione sono quelle del centrale Bogdan, che raggiungerà molto probabilmente il tecnico Lucarelli a Livorno, quella dello sloveno Barisic vicinissimo al Padova e poi tanto mercato anche per i difensori Blondet (piace molto alla Reggina) e Tedeschi (interesse mostrato dall’Alessandria) e per il centrocampisti Fornito che piace alla Viterbese. Da risolvere la situazione legata a Marchese e Russotto che, come annunciato da Lo Monaco, non faranno più parte della rosa e se non troveranno una sistemazione rischiano di resta fuori dalla lista degli Over imposta dalla Lega.

In ogni caso, Lo Monaco ed il DS Argurio sono a lavoro da diverse settimane e non ci stupiremmo se da qui all’inizio del campionato possa arrivare qualche altra sorpresa in chiave mercato. Argurio è sempre molto attento al mercato dell’est e dopo il colpo Bogdan della scorsa stagione, è probabile che anche quest’anno possa arrivare ai piedi dell’Etna qualche giovane promessa croata o slovena. Non ci resta che attendere per poi capire che tipo di rosa avrà a disposizione Sottil per concretizzare il desiderio di tutti.

 

In alto