Archivio

Catania: la “Fabbrica del Decoro” avvia 6 tavoli di lavoro in nome della rigenerazione urbana e sociale

A cura di Ornella Fichera

“La Fabbrica del Decoro” è la realtà catanese che raggruppa insieme circa cinquanta associazioni che hanno a cuore il recupero del tessuto sociale e territoriale della città, puntando sulla partecipazione civica e fronteggiando il degrado attraverso iniziative di riqualificazione urbana e coesione sociale.
Alla nuova riunione dell’assemblea plenaria, tenutasi nell’auditorium di via Zurria, hanno preso parte l’assessore Di Salvo, il sociologo dell’Università di Catania Carlo Colloca e il funzionario comunale Carmelo Coco, coordinatore del progetto CataniaAgorà. Sono state individuate le linee guida del regolamento che disciplinerà la partecipazione dei cittadini alla cura e al governo dei beni comuni.
Durante la riunione sono stati definiti anche sei gruppi di lavoro, “tavoli” tematici, al fine di ottimizzare i contributi propositivi di ciascuna associazione: tavolo per definire il regolamento della Fabbrica; tavolo per la mappatura del patrimonio immobiliare in disuso o in condizioni di degrado; tavolo per la legalità, sicurezza urbana e lotta alla mafia; tavolo per le attività civico-culturali, educative e artistiche per la diffusione della cultura della corresponsabilità dei Beni Comuni; tavolo per l’elaborazione e gestione della piattaforma digitale; tavolo per realizzare iniziative di coesione solidale, integrazione e inclusione sociale.
L’assessore al decoro urbano Salvo di Salvo ha dichiarato che

«Siamo di fronte a un’imponente operazione di partecipazione civica che coinvolge trasversalmente i cittadini di Catania, impegnati nel recupero del tessuto connettivo sociale e del territorio. Con la Fabbrica del Decoro – ha aggiunto – abbiamo messo in moto una straordinaria macchina organizzativa al servizio di Catania, per fronteggiare il degrado della Città, che è uno degli obiettivi programmatici dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Bianco».

Infine, un importante riconoscimento per la Fabbrica del Decoro: l’esperienza del “cantiere diffuso” per la rigenerazione urbana e sociale che si sta sperimentando con successo a Catania verrà illustrata alla “Biennale dello Spazio Pubblico” (Bisp) che si tiene in questi giorni a Roma, nell’ambito dei Casi Locali di urbanistica partecipata.

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto