Politica

Catania. Maggiore sicurezza per via Don Minzoni e via San Luca Evangelista

via don minzoni (2)

“Strade della morte” o “vie della mattanza”. Questi sono solo alcuni dei sopranomi con cui i sangiovannesi hanno “ribattezzato” via Don Minzoni e via San Luca Evangelista. “Etichette” che descrivono perfettamente la pericolosità di queste due arterie ampie, in discesa e che qualcuno considera indispensabile percorrere a folle velocità. A questo bisogna aggiungere il mancato rispetto del codice della strada, la scarsa segnaletica, l’asfalto in pessime condizioni e la carenza di controlli da parte delle forze dell’ordine.  Il risultato inevitabile sono tamponamenti e incidenti che, in più di un caso, si sono rivelati mortali. Come vice presidente della circoscrizione di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo” il sottoscritto Giuseppe Zingale ha chiesto più volte l’intervento dell’amministrazione comunale per quel progetto dettagliato di manutenzioni straordinarie che servirebbe ad evitare altre tragedie su due delle principali strade di San Giovanni Galermo. Via San Luca Evangelista unisce il comune di Misterbianco a quello di Catania. Si tratta di una strada provinciale che non è mai stata consegnata a Palazzo degli Elefanti. Oggi tra rifacimento della segnaletica stradale, l’eliminazione delle buche e istallazione di nuovi pali della luce occorrono qui decine di migliaia di euro. Il risultato è una fase di stallo con l’arteria che, nel frattempo, si trasforma pure in una discarica visto che le sue corsie sono invase da decine di sacchetti dei rifiuti. Spazzatura lasciata dai pendolari dell’hinterland etneo tutte le volte che devono raggiungere San Giovanni Galermo.  Qui è indispensabile l’impiego delle pattuglie della polizia municipale. Agenti e volanti che, oltre a scongiurare la formazione di discariche abusive, avrebbero il compito di regolare il traffico. Lo stesso sistema che può servire a rendere più sicura anche via Don Minzoni. La strada, infatti, sembra quasi un cimitero con tantissime lapidi e vasi di fiori ai bordi delle carreggiate. Nessuno sembra capire il pericolo che vive il nostro quartiere. Nonostante le mie continue richieste, i luoghi degli incidenti restano in condizioni penose da anni. Un ulteriore rischio per chiunque transiti da qui ed una profonda mancanza di rispetto per le famiglie che, proprio in questo punto, hanno perso il proprio caro. Perfino le protezioni, dopo decine di urti, sono ormai quasi inservibili. Ecco perché chiedo urgentemente all’amministrazione comunale di farsi carico di tutte quelle opere necessarie ad evitare altri morti sulle strade di San Giovanni Galermo.

Giuseppe Zingale
Vice presidente “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”

PER RESTARE AGGIORNATI SULLE NOTIZIE SI PUÒ SEGUIRE LA GAZZETTA CATANESE.IT ANCHE SU FACEBOOK, CLICCANDO QUI.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto