Cronaca

Catania, maxi sequestro di cocaina

Catania. Notte a dir poco movimentata per gli agenti della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga” di Catania. Lungo la SP12 gli agenti hanno notato una Suzuki Swift e una FIAT 500X che facevano da staffetta ad un autoarticolato. Successivamente l’autovettura Suzuki Swift e il camion si immettevano in una strada sterrata dove gli occupanti dell’autoarticolato consegnavano al conducente della Suzuki una busta che l’uomo riponeva all’interno dell’abitacolo.

A questo punto, la Suzuki Swift lasciava la strada interpoderale per imboccare la S.P. 12 in direzione Catania, preceduta dalla Fiat 500X che era rimasta in attesa lungo la citata strada provinciale, mentre il camion si dirigeva verso il casello autostradale di San Gregorio di Catania.

Dopo un breve pedinamento gli agenti riuscivano a bloccare l’autovettura FIAT 500X con a bordo NOCITA Antonio (classe ’82), RAPISARDA Fabio Antonio (classe ’87) e CARERI Giuseppe (classe ’71), mentre il conducente dell’autovettura Suzuki Swift, alla vista del predetto personale, si dava a precipitosa fuga, lanciando una busta, prontamente recuperata dal personale operante, che conteneva nr. 7 panetti di sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di 8 kg. circa.

Altro personale, a bordo di auto “civetta”, intimava al conducente della Suzuki Swift, successivamente identificato come SAGONE Giacomo (classe ’80), di fermarsi, ma questi, ancora una volta nel tentativo di guadagnare la fuga, accelerava repentinamente la marcia speronando l’auto della Polizia, senza tuttavia riuscire nell’intento di fuggire. Nell’occorso tre poliziotti riportavano lievi ferite allo stesso modo di SAGONE.

I conducenti del camion identificati nei predetti VENTRE Placido (classe ’65) e MUSUMECI Carmine (classe ’87) venivano invece bloccati nei pressi del casello autostradale di San Gregorio.

La droga, immessa sul mercato, avrebbe fruttato non meno di 2 milioni di euro.

In alto