Sport

Catania-Monopoli 3-1: vittoria in rimonta per i rossazzurri. Di Piazza, Dall’Oglio e Reginaldo decisivi

Allo stadio Angelo Massimino il Catania allenato da mister Giuseppe Raffaele affronta il Monopoli guidato da Beppe Scienza (ex calciatore rossazzurro alla fine degli anni ’80) per la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie C.

I rossazzurri ritornano in campo dopo aver saltato la giornata precedente a causa della forte pioggia abbattutasi su Pagani che ha obbligato il direttore di gara a rinviare la gara tra Paganese e Catania e per questa partita contro il Monopoli il Catania arriva con diverse defezioni che costringono il tecnico Raffaele a rivedere l’undici titolare.

Pinto, Pecorino, Piccolo, Russotto e lo squalificato Sarao sono gli indisponibili per la gara odierna e, pertanto, il Catania scende in campo con il classico 3-4-3 composto da Confente tra i pali, linea difensiva composta da Sales, Silvestri e Giosa, il centrocampo vede Calapai e Zanchi sulle fasce con Welbeck e Rosaia in mediana, mentre il tridente d’attacco è formato da Manneh, Reginaldo e l’ultimo acquisto Matteo Di Piazza, ritornato in rossazzurro dopo appena 12 mesi e desideroso di riscattarsi dopo la precedente esperienza non eccelsa. Il Monopoli risponde con un 3-5-2 con il duo d’attacco composto da Bunino e Starita.

Inizio di gara abbastanza aperto con le squadre che si fanno vedere in fase offensiva con discreta pericolosità e, in particolare, Calapai al terzo minuto effettua una buona discesa sulla destra ma il cross termina tra le braccia del portiere avversaria. Manovra del Catania che risente, ovviamente, dell’assenza di Piccolo e che spesso si poggia su lanci lunghi alla ricerca della spizzata di Reginaldo per gli inserimenti per Di Piazza o Manneh, ma la difesa del Monopoli è attenta e chiude tutto.

Al 20esimo passano in vantaggio gli ospiti: azione manovrata sulla destra e palla al centro dove l’attaccante Bunino anticipa Sales e di testa batte Confente per il goal del Monopoli. Errore dell’intero pacchetto arretrato rossazzurro e Monopoli che passa alla prima vera occasiona da rete dell’incontro.

Il Catania accusa il colpo e non riesce a reagire e per assistere alla prima conclusione verso la porta difesa da Satalino bisogna attendere il 30esimo quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo conquistato da Di Piazza, Giosa colpisce di testa mandando la palla fuori non di molto.

Al 40esimo il Catania raggiunge il pari: pallone riconquistato a metà campo da Sales che serve Manneh il quale allarga subito per Calapai; il numero 26 arriva sulla linea di fondo e mette al centro un pallone che Di Piazza di testa schiaccia in rete. Primo goal in rossazzurro per l’ex Catanzaro all’esordio dopo il ritorno ai piedi dell’Etna e Catania che raggiunge un pareggio importante proprio sul finire della prima frazione di gioco.

Al 46esimo contropiede pericoloso del Monopoli con un’ottima discesa di Paolucci che allarga sulla destra per Bunino ma il tiro del centravanti biancoverde finisce alto sopra la traversa. Pochi secondi dopo l’arbitro manda tutti negli spogliatoi al termine di un primo tempo che ha visto il Catania in difficoltà, passato in svantaggio per una grave disattenzione difensiva e capace di trovare il pareggio sul finire del tempo grazie al goal di Di Piazza giunto a Catania appena 72ore fa.

Ad inizio ripresa Raffaele opera subito due cambi facendo entrare Biondi e Dall’Oglio per Manneh e Zanchi passando al 3-5-2 con Di Piazza e Reginaldo di punta, Dall’Oglio a dar man forte al centrocampo e Biondi a spingere sulla fascia sinistra e tenere basso l’esterno del Monopoli Tazzer che nel primo tempo si è reso abbastanza pericoloso. Al 47esimo Monopoli subito pericoloso con un calcio di punizione da oltre 30 metri con Nicoletti che spara una sassata che Confente devia in angolo.

Un minuto dopo il Catania passa in vantaggio: ripartenza veloce di Biondi che serve sull’esterno Di Piazza che mette al centro un cross con il pallone che attraversa tutta l’area trovando la deviazione vincente di Dall’Oglio. Secondo gol consecutivo per l’ex Brescia (dopo la rete al Foggia) e secondo tempo che inizia nel migliore dei modi per i rossazzurri. Il cambio di modulo consente al Catania di avere maggiore filtro a centrocampo e così si copre meglio il campo riuscendo a chiudere gli spazi alle ripartenze del Monopoli.

Al 60esimo altro cambio per i rossazzurri con il debutto dell’ultimo arrivato Francesco Golfo, appena prelevato dalla Juve Stabia, che prende il posto di Matteo Di Piazza, autentico protagonista grazie al goal del pareggio e all’assist per la rete di Dall’Oglio. Dopo il goal rossazzurro la partita cambia canovaccio con il Monopoli che prova a far girar la palla ed il Catania che prova a reagire con le ripartenze puntando sulla velocità di Biondi e Golfo.

Al 78esimo il Catania la chiude: calcio di punizione dalla trequarti calciata da Dall’Oglio che trova sul secondo palo la sponda di Silvestri che rimette al centro dove Reginaldo trova la deviazione vincente portando il punteggio sul 3-1. Prima rete stagionale per l’ex Fiorentina che nonostante le 37 candeline dimostra di non aver perso il vizio del goal.

Due minuti dopo ultimi cambi per Raffaele che toglie Rosaia e Sales, entrambi ammoniti, facendo entrare Maldonado e Tonucci e mantenendo lo schieramento, 3-5-2, con il quale ha iniziato la ripresa. Al 86esimo Monopoli vicino al goal sugli sviluppi di una punizione con Giosa che smanaccia un pallone che vagava pericolosa nell’area piccola. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro esegue il triplice fischio che decreta la vittoria dei rossazzurri per 3-1 contro un Monopoli dimostratosi sempre un avversario ostico.

Vittoria importante quella dei rossazzurri nella gara odierna ottenuta con un organico in emergenza e con gli ultimi acquisti arrivati a Catania pochi giorni prima della gara. Eppure proprio Matteo Di Piazza si è rivelato decisivo timbrando il cartellino con il goal del pareggio e offrendo una prestazione più che sufficiente. Buona anche la prestazione di Giosa al centro della difesa e va sottolineato anche l’ottimo secondo tempo di Biondi e Dall’Oglio, con quest’ultimo autore della rete del sorpasso. Ovvio, l’assenza di Piccolo e Russotto ha tolto quella vivacità alla manovra che nelle ultime partite era stata il valore aggiunto della squadra, ma la vittoria ottenuta oggi testimonia che il Catania ha più frecce al proprio arco e vedere Raffaele con maggior verve a bordo campo da la sensazione che, rispetto ad inizio campionato, il tecnico ex Potenza sente adesso più sua questa squadra in attesa che domani si concluda il calciomercato e si possa definire in pieno la rosa a disposizione. Bisogna dare atto e oggi gran merito della vittoria va proprio al tecnico siciliano che è stato bravo a leggere lo sviluppo dell’incontro andando ad apportare le giuste correzioni attraverso le sostituzioni e lo schieramento in campo. Del resto è chiaro che dietro alla crescita della squadra ci sia anche la crescita dell’allenatore e Raffaele sta diventando sempre più protagonista in questo campionato. Ben fatto!

In alto