- La Gazzetta Catanese - http://www.lagazzettacatanese.it -

Catania – Paganese, Raffaele: “Vogliamo vincere a prescindere dalla penalizzazione”

Nella sala congressi di Torre del Grifo il mister Giuseppe Raffaele ha presentato la gara di campionato contro la Paganese prevista per domani allo stadio Angelo Massimino alle ore 15.

Ecco le parole del mister raccolte dalla nostra redazione presente al Village:

“La partita di mercoledì è stata importante per molti punti di vista. Innanzitutto perché abbiamo giocato dopo tanto tempo e poi perché per i primi 50 minuti la squadra ha cercato di essere presente dal punto di vista agonistico. L’aver perso ci ha fatto capire che non siamo ancora pronti e vedrete che domani avremo un atteggiamento diverso. Tra l’altro questo è un campionato anomalo perché la preparazione si sta facendo in poco tempo e con un gruppo poco omogeneo. In tal senso siamo d’accordo con la società che servono ancora 4/5 tasselli per rinforzare l’organico anche dal punto di vista numerico. Sono comunque ottimista perché sta nascendo una buona squadra ma, al momento, sono solo idee e serve trasformarle in fatti.

Avevamo costruito una squadra sulle qualità di Maldonado e la sua mancanza la soffriamo in alcune situazioni. Stiamo chiedendo a Vicente di fare questo lavoro e mercoledì ha fatto bene quando è entrato. In quella zona del campo domani tornerà disponibile anche Dall’Oglio che mercoledì aveva un piccolo fastidio muscolare che non mi ha permesso di rischiarlo. Sarao e Pecorino possono coesistere, il primo mercoledì ha dato l’anima per quasi 60 minuti. Pecorino è un 2001 ed io ho sempre puntato sui giovani però è chiaro che è al suo primo approccio al campionato di Serie C.

Clayton si è aggregato da poco, ma vediamo se domani potrà darci una mano. Ripeto, la breve preparazione atletica non ci permetterà di essere subito in splendida forma, ma è qualcosa che riguarda quasi tutte le squadre. Giocare 7 partite in un mese ci darà la possibilità di fare ancora più gruppo e dobbiamo creare maggiore condizioni di rete per cercare di vincere la partita.

La Paganese è una avversario che gioca un calcio ordinato e difficile. Sarà una partita non semplice come tutte quelle della campionato di Serie C, ma mi preoccupa maggiormente la mia squadra perché se noi stiamo bene non temiamo nessuno.

Uso molto la linea a tre ma al momento non siamo numericamente a posto e Clayton domani giocherà la prima dopo diverso tempo. La penalizzazione subita in settimana ci mette un po’ di pressione, ma domani vogliamo vincere a prescindere dal fatto che dobbiamo azzerare al più presto il -4. Non dobbiamo piangerci addosso per quello che è successo anzi deve essere uno stimolo e, poi, io sono fiducioso e magari i nostri legali riusciranno far togliere la penalizzazione. Se fosse stato confermato lo sciopero avremmo avuto la possibilità di lavorare ancora insieme come gruppo senza l’obiettivo del risultato ma, invece, domani giocheremo e lo faremo per vincere perché  il mio credo è giocare sempre per vincere

Biondi ha un’intelligenza tattica che gli consente di poter fare qualsiasi ruolo con ottimi risultati. Il goal di mercoledì è figlio di qualcosa provato in allenamento perché a me piace che gli esterni entrano dentro e provano la conclusione. Per noi è un giocatore fondamentale e su di lui so che posso contare in qualsiasi zona del campo.”