Archivio

Catania. Prostituzione nelle vie principali della città. La denuncia del consigliere comunale Erio Buceti

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Prostitute in piena attività, appena si fa buio, lungo la circonvallazione con spiazzi e slarghi a San Nullo, Trappeto Nord e Cibali che si trasformano in alcove per il sesso a pagamento. Luoghi che spesso non sono appartati ma si trovano a pochi metri dalle abitazioni con i cittadini costretti ad ammirare uno spettacolo indegno e penoso. Come consigliere della circoscrizione di “Cibali-Trappeto Nord- San Giovanni Galermo” chiedo quindi un potenziamento dei controlli che non miri solo ed esclusivamente a controllare e, eventualmente, condannare le donne che sono costrette dai loro aguzzini a praticare il mestiere più vecchio del mondo. Occorre punire in modo esemplare i clienti che alimentano questo torbido mercato che non conosce crisi di sorta. Ogni sera, lungo l’intera circonvallazione, si vedono tante ragazze ai bordi dei marciapiedi oppure all’interno delle pensiline dell’Amt che aspettano i clienti. Nel nostro territorio la zona al centro delle segnalazioni dei cittadini è il viale Fratelli Vivaldi a pochi passi da via Villafranca. Qui appena si fa buio la situazione che va avanti per settimane è sempre la stessa. Le prostitute attirano i clienti, le auto si fermano e fanno salite le ragazze a bordo per appartarsi poi nella vicina via Galermo, nelle stradine di Cibali oppure all’interno del parcheggio davanti alla piscina di Nesima. La conseguenza inevitabile è che il mattino seguente le madri che accompagnano i figli a scuola oppure la gente che va a lavorare si ritrova strade e aiuole piene di fazzolettini e preservativi senza considerare la paura e il disagio di chi,invece, rincasa la sera prima. Un situazione che crea pure problemi alla viabilità  con auto in mezzo alla strada, corsie sgombre ed altre vetture che invece sfrecciano a tutta velocità. I controlli occasionali delle forze dell’ordine hanno il solo effetto di eliminare il problema per poche settimane. Trascorso tale tempo il problema si ripresenta puntuale in tutto il suo degrado. Ecco perché chiedo, ancora una volta, di combattere questo fenomeno con un’azione congiunta di Questura e forze dell’ordine punendo, con sanzioni e multe, i tantissimi clienti.

Il consigliere della IV municipalità Catania
Erio Buceti

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Testata giornalistica ai sensi della Legge 103/2012. Direttore Responsabile Dario Lazzaro. Tutti i contenuti de lagazzettacatanese.it sono di proprietà di Associazione Il Cirneco, C.F.: 93197970879
Per i comunicati stampa, testi e immagini dovranno essere inviati alla email [email protected]
Per la tua pubblicità su questa testata: Responsabile commerciale Simone Cirami – [email protected] – Mob: +39 327 77 03 240.

Scarica l'App de LaGazzettaCatanese.it

Copyright © 2015 Associazione Il Cirneco

In alto