Archivio

Catania: protocollo Comune-Asp per contrastare la dispersione scolastica

A cura di Ornella Fichera

Nell’ambito del protocollo sottoscritto tra l’assessorato alla Scuola del Comune di Catania e l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, finalizzato a contrastare il dilagante fenomeno della dispersione scolastica, durante l’anno scolastico 2014/2015 sono stati realizzati diversi incontri nelle scuole cittadine, che hanno affrontato le criticità emerse da una rilevazione condotta da pedagogiste dell’ASP 3 attraverso colloqui con dirigenti scolastici e docenti.
Tali criticità riguardano in particolare la crisi del ruolo genitoriale e la difficoltà di individuare un piano pedagogico coerente tra scuola e famiglia, con conseguente crisi del ruolo del docente.
L’iniziativa, coordinata dal direttore dell’unità di neuropsichiatria infantile Anna Fazio e curata dalle pedagogiste Gabriella Barrica e Anna Teghini, ha preso il via con gli incontri nelle scuole e continuerà con interventi rivolti ai minori ma soprattutto alle famiglie, che hanno un ruolo fondamentale nel contrastare il disinteresse per la scuola e l’abbandono.

Come dichiarato dall’assessore Valentina Scialfa

«Sul piano umano la dispersione rappresenta la mancata fruizione di un diritto, quello allo studio, e uno spreco di talenti e risorse anche intellettuali, e sul piano sociale conduce a situazioni di emarginazione, difficile inserimento lavorativo, devianza e, spesso, delinquenza».

Per restare aggiornati sulle notizie si può seguire La Gazzetta Catanese.it anche su Facebook, cliccando qui.

In alto