Cronaca

Catania, Raffaele: “L’obiettivo stagionale non è il primo posto, ma io vorrei arrivarci “

Nella sala congressi di Torre del Grifo il Calcio Catania ha presentato il nuovo staff tecnico a disposizione di mister Raffaele:

Allenatore – Responsabile Tecnico: Giuseppe Raffaele Addamo

Allenatore in seconda: Giuseppe Leonetti

Collaboratore tecnico: Gianluca Cristaldi

Allenatore dei portieri: Armando Pantanelli

Responsabile della Preparazione Atletica: Giuseppe Colombino

Preparatore atletico: Andrea Mannino

Team Manager: Emanuele Passanisi

A fare gli onori di casa è stato l’amministratore unico della società etnea Nico Le Mura che ha esordito dicendo: “Siamo lieti di incontrare la stampa dopo diverso tempo e ci promettiamo di fare altre conferenze al più presto. Ci tengo a dire che abbiamo trovato le macerie sotto tanti aspetti ma siamo qui, stiamo lavorando ogni giorno, quasi tutto il giorno, per costruire un gruppo vincente.”

Dopo ha parlato il nuovo responsabile dell’area tecnica Vincenzo Guerini: “Raffaele è stato scelto per quanto ha fatto sul campo e non per altro. Siamo convinti che ci può permettere di fare un buon campionato con il bel gioco. A livello societario sapete tutti cosa è stato fatto e cosa ancora si sta facendo. Adesso, dopo due settimane di lavoro, possiamo dire che si respira un’aria positiva grazie al lavoro della società. Posso dirlo, grazie alla mia esperienza, che una squadra lavora bene se dietro ha una buona società e noi possiamo dire che qui a Torre del Grifo ognuno fa il proprio lavoro e posso affermare che sono felice di essere qui e lavorare con questo gruppo. Stiamo cercando con il mister Raffaele e con il direttore Pellegrino di rafforzare la nostra squadra, centrando quegli acquisti che possono fare al nostro caso. Sono stato in tante società nella mia carriera, ma la passione e la voglia che ho trovato in questa società non l’ho mai vista da nessun’altra parte. Ci tengo a sottolineare che tutte le nostre scelte sono in collaborazione con il tecnico. Riceviamo giornalmente chiamate da parte di procuratori che ci offrono i propri assistiti, ma noi sappiamo che il mercato chiude il 5 ottobre e abbiamo tutto il tempo per centrare i nostri obiettivi.”

Poi ha parlato il tecnico Raffaele: “Sono contento di lavorare con un gruppo come quello che mi è stato messo a fianco. Siamo un gruppo ambizioso e voglioso ma con i piedi per terra. Non sono il tipo che fa proclami, ma mi piace lavorare con i fatti e non mi piace nascondermi in caso di scelte errate. In questo momento, lo ripeto, sono felice per quanto ho trovato come materiale tecnico ed umano. Non vedo l’ora di vivere il Massimino da protagonista, con la nostra gente sugli spalti per avere quella spinta che so che a Catania siete in grado di dare. Voglio che tutti il gruppo abbia come obiettivo il Catania, non voglio individualismi ma tutti devono lavorare per far crescere il Catania. Al momento, facciamo un bilancio parziale perché il mercato è condizionato anche dalle liste a 22 che non ci permette di sbagliare. Stiamo cercando comunque di allestire una squadra che possa correre, avere gamba e non fermarsi mai.

Sarà difficile vincere il campionato quest’anno perché il nostro girone sarà molto impegnativo ma il nostro obiettivo è vincere la partita la domenica e dal martedì successivo puntare alla prossima vittoria. Noi vogliamo uscire sempre dal campo tra gli applausi della nostra gente perché vorrà dire che abbiamo dato il massimo e io voglio proprio questo dai miei ragazzi. I nuovi arrivati sono stati scelti per dare un’alternativa a Calapai e Pinto perché il nostro gioco è molto dispendioso e quindi aver preso due ottimi calciatori ci permette di avere una garanzia sugli esterni.

Ci farebbe piacere disputate delle amichevoli, ma la situazione mondiale non ci consente di poterle organizzare nell’immediato. Questo al momento non mi dispiace perché ci stiamo allenando tra noi senza dover rischiare qualcuno che, magari, non è ancora in condizione.”

In alto