Cronaca

Catania, sequestro miliardario agli “imperatori” delle grandi opere

20160223_110928Catania. Sequestro di quote ed azioni di tre grandi imprese, del valore complessivo di un miliardo e trecento milioni di euro, e amministrazione controllata per le stesse. È quanto è stato disposto dai carabinieri del ROS, su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia, alle aziende Tecnis SPA, Artemis e Cogip Holding, appartenenti al gruppo imprenditoriale Costanzo – Bosco Lo Giudice. Le aziende, attive in numerosi grandi opere in Italia e all’estero, sono state oggetto di indagini che nel tempo hanno documentato come il gruppo imprenditoriale si mettesse a disposizione di Cosa Nostra catanese garantendo ingenti risorse economiche e consentendone l’infiltrazione negli appalti pubblici.

Invalid Displayed Gallery

In alto