Cultura

Catania. Studenti alberghiero in cucina alla mensa della Caritas

Futuri chef al servizio dei più bisognosi alla mensa dell’Help Center della Caritas di Catania. Protagonisti dell’iniziativa di solidarietà una trentina di studenti del triennio finale dell’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e Turistici (IPSSAT) ‘Rocco Chinnici’ di Nicolosi che, il 18 e il 22 marzo, insieme ai professori hanno trascorso due pomeriggi tra i fornelli, allestito di  tutto punto la sala, imbandito i tavoli e servito la cena a più di trecento persone. Per l’occasione i novelli chef hanno preparato un menù completo, semplice e genuino, dall’antipasto al dolce: bruschette con pomodoro fresco, pasta alla norma, frittata con patate e carciofi, muffin al cioccolato e frutta. I ragazzi, oltre a cucinare, hanno contribuito alla spesa con un colletta che ha coinvolto tutte le classi dell’istituto.
Si è trattato di un segno concreto di carità in prossimità della Santa Pasqua promosso dalle insegnanti di IMG_8333religione Anna Dolei, Anna Morandi e Agata Casablanca, con la partecipazione dell’insegnante di sostegno Marisa Mazzaglia e del professore di cucina Carmelo Pavone.
“Nell’anno del Giubileo – ha spiegato la prof.ssa Anna Dolei – abbiamo pensato ad un’opera di misericordia corporale che potesse avvinarci ai più bisognosi. Subito ci siamo rivolti alla Caritas. 
I nostri ragazzi hanno potuto constatare che le persone in difficoltà sono tante ed apprezzare il fondamentale operato dei tanti volontari che supportano le varie attività della Caritas”.
La collaborazione con l’istituto alberghiero continuerà in altri periodi dell’anno cosi da sensibilizzare gli studenti al volontariato e impegnare i futuri chef contro lo spreco alimentare. Molti di loro, finita la scuola, andranno a lavorare nel settore della ristorazione e vista l’enorme quantità di cibo che spesso finisce al macero, potranno farsi portavoce nel donarlo ai più bisognosi.
Sentito ringraziamento e gratitudine è stata espressa da don Piero Galvano, direttore della Caritas:  “Ringrazio la preside, gli insegnanti e tutti gli studenti che hanno partecipato a questa lodevole iniziativa. Sono certo che questa collaborazione proseguirà per il bene di tanti fratelli bisognosi”.

In alto